neldiritto.it neldirittoeditore.it neldiritto alta formazione espertoappalti.it


Neldiritto.it - rivista telematica di diritto
 title= title=
In primo piano
IL REATO DI ABUSO D’UFFICIO NON È ASSORBITO IN QUELLO DI LESIONI PERSONALI.
magistrato.jpg sul concorso tra il reato di abuso d’ufficio e lesioni personali.
La lente
S.C.I.A.: ANCORA OSCILLAZIONI GIURISPRUDENZIALI SULLA TUTELA DEL TERZO
firma.jpg
Massime e sentenze
Focus: L'opinione
CIVILE
Giurisprudenza

RESPONSABILITÀ PER DANNI DA ANIMALI SELVATICI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 febbraio 2015, n. 3384. Risponde la Regione, anche in caso di delega di funzioni alle Province.
Giurisprudenza

INAMMISSIBILITÀ DELL’APPELLO
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 11 dicembre 2014, n. 26097. Legittimità costituzionale dell’art. 348-ter c.p.c.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AVVOCATI: PROCEDIMENTO DISCIPLINARE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 26 novembre 2014. Nei procedimenti disciplinari relativi agli avvocati si applicano le norme speciali per ogni singolo istituto dettate dalla legge professionale e, in mancanza, quelle del c.p.c.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
PROCESSO DEL LAVORO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 11 dicembre 2014. Il potere-dovere istruttorio del giudice del lavoro non ha natura discrezionale.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
ESECUZIONI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 19 dicembre 2014. Il diritto al contraddittorio ex art. 111 cost. va riconosciuto anche nel processo esecutivo a tutela del debitore esecutato.
Giurisprudenza

CONSENSO INFORMATO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 13 febbraio 2015 2854 Pres. Berruti – est. Scarano , n. 2854. Sull’autonoma rilevanza dell’inadempimento degli obblighi di informazione (con annotazione di Cinzia Mascaro).
Giurisprudenza

LITE TEMERARIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 30 dicembre 2014, n. 27534. Opposizione a precetto del tutto pretestuosa: ricorrono gli estremi della colpa grave ex art. 96 c.p.c.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RESPONSABILITÀ DA COSE IN CUSTODIA
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - SENTENZA 9 dicembre 2014. Il ruolo del caso fortuito nell’art. 2050 c.c.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONTRATTO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 9 dicembre 2014. Regole sull’interpretazione.
Giurisprudenza

CONTRATTO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 dicembre 2014, n. 25923. Il contratto deve intendersi concluso anche quando il proponente abbia conoscenza dell’intervenuta accettazione da parte dell’oblato.
Giurisprudenza

SCRIMINANTE EX ART. 598, COMMA 1, C.P.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 11 dicembre 2014, n. 26106. Non costituisce illecito disciplinare né fattispecie determinativa di danno ingiusto attribuire al proprio datore di lavoro in uno scritto difensivo atti o fatti, pur non rispondenti al vero.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RITO SOMMARIO DI COGNIZIONE: APPELLO
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - SENTENZA 20 novembre 2014. L’appello nel rito sommario di cognizione si propone con citazione e non con ricorso.
Giurisprudenza

PROCESSO: DOMANDA ABBANDONATA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 dicembre 2014, n. 25725. Affinché una domanda possa ritenersi abbandonata è necessario accertare se dagli atti di causa emerga una volontà inequivoca di insistere sulla medesima.
Giurisprudenza

SERVITÙ DI VEDUTA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 novembre 2014, n. 24401. Sull’acquisto mediante usucapione di una servitù di veduta.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
DIRITTO DI CREDITO
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - SENTENZA 12 novembre 2014. Il diritto di credito del proprietario dell’immobile danneggiato non ha carattere di ambulatorietà.
Giurisprudenza

COMODATO INDETERMINATO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 18 novembre 2014, n. 24468. Se nell’immobile concesso in comodato viene svolta attività commerciale, la scadenza del termine non può farsi coincidere con la fine dell’attività commerciale esercitata dal comodatario.
Giurisprudenza

CONTRATTO PRELIMINARE ED ACQUISTO DEI LEGATARI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 dicembre 2014, n. 26618. La mancata trascrizione del contratto preliminare impedisce il verificarsi nei confronti dei legatari degli effetti prenotativi del contratto preliminare di cui all’art. 2645-bis c.c.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
NULLITÀ PARZIALE E VOLONTÀ DELLE PARTI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 11 novembre 2014. Quale ruolo assume la volontà delle parti in ordine all’accertamento della nullità della singola clausola ovvero dell’intero contratto?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
NULLITÀ DELLA CHIAMATA IN CAUSA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 24 novembre 2014. Sanatoria a mezzo della costituzione del terzo.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONCORSO DEL FATTO COLPOSO DEL CREDITORE ED ONERE DI CONTROLLO DA PARTE DELL’ACQUIRENTE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 luglio 2014. Sull’applicazione dell’art. 1227 comma 2 c.c., con particolare riferimento al comportamento dell’acquirente di un alimento, operatore professionale e produttore (mediante l’utilizzazione del componente comperato) della sostanza finale destinata al consumo umano.
Giurisprudenza

AZIONE DI SIMULAZIONE E CONTRATTO PRELIMINARE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 22 ottobre 2014 22454 Pres. Piccialli – est. Abete , n. 22454. Versamento del prezzo e valore vincolante della dichiarazione in caso di simulazione
Giurisprudenza

CONTRATTO AUTONOMO DI GARANZIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 12 febbraio 2015, n. 2762. Accessorietà e mancata applicazione dell’art. 1957 c.c.
Giurisprudenza

MARCHIO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 9 febbraio 2015, n. 2405. Pillole “slimmer” e “slimmix” per dimagrire: rischio di confusione?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
MATRIMONIO GAY
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 9 febbraio 2015. L’unione riceve copertura costituzionale, ma il matrimonio è inidoneo a produrre effetti giuridici, non essendo previsto dalla legge.
Giurisprudenza

CONDOMINIO PARZIALE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 29 gennaio 2015 1680 Pres. Piccialli – est. Manna , n. 1680. Sul trasferimento della comproprietà pro quota di cose destinate al servizio di alcune unità immobiliari di un fabbricato condominiale in occasione della vendita di quest’ultime (con annotazione di Cinzia Mascaro).
Giurisprudenza

DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 febbraio 2015, n. 2087. La pubblicazione della sentenza su uno o più giornali è facoltà e non obbligo del danneggiato, in caso di inottemperanza del danneggiante.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
VENDITE A CATENA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 5 febbraio 2015. Azioni esperibili dal venditore.
Giurisprudenza

NULLITÀ DEL CONTRATTO
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 4 febbraio 2015, n. 2040. Ammissibile sollevare per la prima volta in sede di legittimità la questione di nullità di un contratto.
Giurisprudenza

TEMPUS REGIT ACTUM
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 3 febbraio 2015, n. 1925. Per il regime di impugnabilità della sentenza, occorre avere riguardo alla legge processuale in vigore alla data della sua pubblicazione.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 febbraio 2015. L’onere di provare la mancanza dell’eventus damni grava sul convenuto.
Giurisprudenza

GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 2 febbraio 2015, n. 1823. Le Sezioni Unite delimitano le ipotesi di eccesso di potere giurisdizionale.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONTRATTO PRELIMINARE
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 2 febbraio 2015. Preliminare di vendita di un bene oggetto di comproprietà indivisa.
Giurisprudenza

OBBLIGAZIONI SOLIDALI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 27 gennaio 2015 1453 Pres. Russo – est. Carluccio , n. 1453. Sulle differenze tra remissione e rinuncia alla solidarietà (con annotazione di Cinzia Mascaro).
Giurisprudenza

CONDOMINIO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 29 gennaio 2015, n. 1674. Solidarietà parziaria dei singoli condomini.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
PRELIMINARE AD EFFETTI ANTICIPATI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 29 gennaio 2015. Confermate le Sezioni Unite.
Giurisprudenza

GIUSTIZIA COSTITUZIONALE
CORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 27 gennaio 2015 5 Pres. Criscuolo – est. Mattarella , n. 5. Inammissibile la richiesta di referendum popolare per l’abrogazione della normativa sulla soppressione dei tribunali.
Giurisprudenza

APPARENZA DEL DIRITTO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 27 gennaio 2015, n. 1451. L’apparenza colpevole trova applicazione anche nei confronti delle associazioni non riconosciute.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AZIONE REVOCATORIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 27 gennaio 2015. L'azione revocatoria ordinaria presuppone, per la sua esperibilità, la sola esistenza di un debito, e non anche la sua concreta esigibilità.
Giurisprudenza

NOTIFICAZIONI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 26 gennaio 2015, n. 1392. Il principio della c.d. "scissione" opera anche in ambito sostanziale? La parola alle Sezioni Unite.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
LEGGE PINTO
CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - ORDINANZA 26 gennaio 2015. Ordinanza interlocutoria alle Sezioni Unite sulla decadenza semestrale: come coordinarla con il principio di unicità di fase cognitiva ed esecutiva?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
GIURISDIZIONE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 23 gennaio 2015. Impugnazione del provvedimento di revoca dei rappresentanti della Provincia: quale giudice?
Giurisprudenza

ECCEZIONE DI INADEMPIMENTO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 20 gennaio 2015 826 Pres. Amatucci- est. Stalla , n. 826. Sull’eventuale differenza tra eccezione di inadempimento totale e parziale ai fini del riparto dell’onere della prova (con annotazione di Cinzia Mascaro).
Giurisprudenza

PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL COMPENSO PROFESSIONALE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 22 gennaio 2015, n. 1184. La disposizione di cui all’art. 2956, n. 2, c.c. è applicabile anche ai professionisti costituiti in forma societaria e/o di associazione professionale?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RISARCIMENTO DEL DANNO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 22 gennaio 2015. Differenze tra risarcimento per equivalente ed in forma specifica.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
DANNO MORALE E DANNO BIOLOGICO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 gennaio 2015. Numerosi i casi in cui, pur non sussistendo un significativo danno biologico, è invece riscontrabile un rilevante danno morale.
Giurisprudenza

ADOZIONE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 10 luglio 2014 881 Presidente Luccioli – Relatore Campanile , n. 881. L’affidamento del minore ai nonni non è così scontato.
Giurisprudenza

OMOFOBIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 22 gennaio 2015, n. 1126. Anche lo Stato può rispondere della lesione del diritto alla identità sessuale.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
FALLIMENTO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 gennaio 2015. Dies a quo per la dichiarazione di fallimento nel caso di scioglimento del singolo rapporto sociale per alienazione della partecipazione del socio.
PENALE
Giurisprudenza

SENZA LA PROVA DELLA BUONA FEDE LA BANCA NON PUÒ FAR VALERE IL SUO CREDITO IN CASO DI CONFISCA DEI BENI DEL DEBITORE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 30 gennaio 2015, n. 4448. Sulla buona fede del terzo creditore di cui all’art. 52 comma 1, lett.b), d.lgs 159/2011.
Giurisprudenza

DESISTENZA VOLONTARIA: LA DECISIONE DI INTERROMPERE L’AZIONE NON DEVE RISULTARE COME NECESSITATA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 16 febbraio 2015, n. 6759. La consapevolezza di un elevato rischio di essere sorpreso e denunciato gli suggerisce di rinunciare al colpo: nessuna desistenza volontaria.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
SUL PERDURANTE STATO DI TURBAMENTO EMOTIVO IDONEO A ESSERE INQUADRATO NELL'EVENTO DI CUI ALL'ART. 612 BIS C.P
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 febbraio 2015. Atti persecutori: il turbamento psicologico deriva non da un singolo fattore di stimolo ansiogeno ma da una serie di comportamenti persecutori.
Giurisprudenza

IL REATO DI ABUSO D’UFFICIO NON È ASSORBITO IN QUELLO DI LESIONI PERSONALI.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE , SENTENZA 30 gennaio 2015 4584 Presidente Ippolito – Relatore Villoni , n. 4584. Sul concorso tra il reato di abuso d’ufficio e lesioni personali.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
OBBLIGHI DI ASSISTENZA FAMILIARE: LA MINORE ETÀ DEI FIGLI COSTITUISCE IN RE IPSA UNA CONDIZIONE DI BISOGNO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 febbraio 2015. Violazione degli obblighi di assistenza familiare: l’incapacità economica deve essere incolpevole, assoluta e provata con rigore dall’obbligato
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
SUL REATO DI MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 29 gennaio 2015. Quando la violenza contro la madre integra il reato di maltrattamento nei confronti dei figli?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
SULLA DIFFERENZA TRA BANCAROTTA PER DISTRAZIONE E BANCAROTTA PER DISSIPAZIONE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 febbraio 2015. Non sussiste la bancarotta per dissipazione se la vendita di merce sottocosto realizza scopi funzionali all’attività della società attraverso operazioni economiche coerenti con l’attività commerciale.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
ATTI PERSECUTORI AI DANNI DI UNA VICINA DI CASA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 febbraio 2015. Stalking: la libertà morale della persona perseguitata prevale sul diritto ad accedere alla propria abitazione
Giurisprudenza

REATI TRIBUTARI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE , SENTENZA 2 febbraio 2015 4906 Presidente Romis – Relatore Dell’Utri , n. 4906. Sulla configurabilità dell’art. 10-bis d.lgs. n.74/2000 e sull’evasione IRAP.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
L’ATTIVITÀ DI PROSTITUZIONE IN LUOGO PUBBLICO NON COSTITUISCE DI PER SÉ INDICE DI PERICOLOSITÀ
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 6 febbraio 2015. È illegittimo il provvedimento emesso dal Questore ai sensi dell'art. 2 legge n. 1423 del 1956 e fondato essenzialmente sul mero esercizio della prostituzione, in sé insufficiente per ritenere integrato il presupposto di appartenenza alla categoria di persone pericolose
Giurisprudenza

ELEMENTI COSTITUTIVI DEL REATO DI CUI ALL’ART. 643 C.P.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 14 gennaio 2015, n. 1381. Circonvenzione di incapaci: l’induzioneva intesa non già come semplice richiesta di compiere l'atto, bensì come spinta psicologica.
Giurisprudenza

SULLA LINEA DI CONFINE TRA IL FAVOREGGIAMENTO ED IL CONCORSO NEL DELITTO DI DETENZIONE DI STUPEFACENTI AI FINI DI SPACCIO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE , SENTENZA 26 gennaio 2015 3384 Presidente Squassoni – Relatore Mulliri , n. 3384. Illecita detenzione di droga e delitto di favoreggiamento personale: il discrimen va rinvenuto nell’elemento psicologico dell’agente(con annotazione di Valentina Spizzirri)
Giurisprudenza

DELITTI CONTRO L’ONORE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 5 febbraio 2015, n. 5633. Amministratore definito “incompetente” durante l’assemblea condominiale? Critica accettabile.
Giurisprudenza

LESIONI GRAVISSIME: LE ALTERAZIONI CHE TURBINO L'ARMONIA DEL VISO CON EFFETTO SGRADEVOLE O DI ILARITÀ COSTITUISCONO SFREGIO.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 febbraio 2015, n. 5326. Lesioni gravissime: sullo sfregio permanente contemplato nella seconda ipotesi del n. 4 del comma secondo dell'art.583 c.p.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA E LESIONI.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 febbraio 2015. Il reato di maltrattamenti in famiglia assorbe i delitti di percosse e minacce anche gravi, ma non quelli di lesioni, danneggiamento ed estorsione
Giurisprudenza

CIRCOSTANZE AGGRAVANTI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 febbraio 2015, n. 5171. Sulla circostanza aggravante del motivo abietto
Giurisprudenza

STABILE RELAZIONE CON L'ESERCENTE IL MERETRICIO? NON SI CONFIGURA IL REATO DI SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 3 febbraio 2015, n. 4931. Favoreggiamento della prostituzione: essere agevolata dal compagno di vita nell’attività di meretricio è elemento concretizzante il reato in questione.
Giurisprudenza

CHI VIENE ELETTO CON I VOTI MAFIOSI È CONSIDERATO INTRANEUS ALL’ASSOCIAZIONE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 23 dicembre 2014 53675 Presidente Esposito – Relatore Rago , n. 53675. Sulla linea di confine tra intraneus ed estraneus all’associazione mafiosa.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONDIZIONE DI DETENUTO E OBBLIGO DI MANTENIMENTO PER I FIGLI MINORI.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 3 febbraio 2015. La condizione di detenzione fa venir meno la consapevolezza di sottrarsi agli obblighi di assistenza familiare
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
INTERVENTI EDILIZI SENZA AUTORIZZAZIONE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 3 febbraio 2015. Reati edilizi: la responsabilità non può essere dedotta dalla proprietà sul bene.
Giurisprudenza

ANCHE SE LA NOMINA È NULLA IL LIQUIDATORE DELLA S.P.A. CHE DISTRAE SOMME DALLA SOCIETÀ RISPONDE DI APPROPRIAZIONE INDEBITA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE , SENTENZA 29 gennaio 2015 4349 Presidente Cassano – Relatore Di Stefano , n. 4349. Sul reato di appropriazione indebita.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RAPINA IMPROPRIA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 3 febbraio 2015. La mancata sottrazione della cosa qualora sia stata adoperata violenza o minaccia per procurare a sé o ad altri l'impunità non esclude certo il tentativo di rapina impropria.
Giurisprudenza

IL REATO DI MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA RISULTA INTEGRATO OGNI QUAL VOLTA SIANO RISCONTRABILI ATTI DI VESSAZIONE REITERATA TALI DA CAGIONARE PREVARICAZIONE ED UMILIAZIONI.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 febbraio 2015, n. 4849. Sulla configurabilità del reato di maltrattamenti in famiglia.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
NON SI CONFIGURA IL DELITTO DI TRUFFA AGGRAVATA TUTTE LE VOLTE CHE LE SOMME VANNO A PROFITTO DELL’ENTE DI CUI IL PUBBLICO UFFICIALE FA PARTE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 30 gennaio 2015. Sulla definizione del confine dell’illecito profitto nella truffa ai danni dell’ente pubblico.
Giurisprudenza

REATO TRANSNAZIONALE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 gennaio 2015, n. 2458. Sul requisito della “transnazionalità”
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
LA CONTRAVVENZIONE DI CUI ALL’ART. 650 C.P. NON SUSSISTE QUALORA SIA VIGENTE UNA NORMATIVA SPECIFICA CHE REGOLA LA MATERIA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 30 gennaio 2015. Sulla natura sussidiaria del reato disciplinato dall’art. 650 c.p. (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità).
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
UOMO BECCATO UBRIACO ALLA GUIDA DELLA PROPRIA BICICLETTA? SI CONFIGURA IL REATO DI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 2 febbraio 2015. Sull’ applicabilità della disciplina penalistica della guida in stato di ebbrezza alla conduzione di veicoli non motorizzati.
Giurisprudenza

TRUFFA AGGRAVATA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 29 gennaio 2015 4226 Presidente Petti – Relatore Alma , n. 4226. Indennità di disoccupazione basata su falsità: è truffa aggravata
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
STUPEFACENTI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 gennaio 2015. Sul discrimen tra connivenza non punibile e concorso di persone nel reato
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
OTTENERE DAGLI ASPIRANTI GENITORI ADOTTIVI UNA SOMMA DI DANARO PER VELOCIZZARE LE PRATICHE DI ADOZIONE È MILLANTATO CREDITO.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 29 gennaio 2015. Sulla configurabilità del reato di millantato credito.
Giurisprudenza

STUPEFACENTI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE , ORDINANZA 22 dicembre 2014 53157 Presidente Mannino – Relatore Graziosi , n. 53157. Rimessione alle Sezioni Unite
Giurisprudenza

FAR GIUNGERE ILLEGALMENTE DALL'ALBANIA IN ITALIA DEI MINORI AL FINE DI FA OTTENERE LORO LO STATUS DI FIGLI DI ALTRI SOGGETTI COSTITUISCE RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 gennaio 2015, n. 1781. Schiavitù e traffico di minori stranieri.
Giurisprudenza

LA MORTE DI MIGRANTI A SEGUITO DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA INTEGRA PER IL COMANDANTE DELLA NAVE IL REATO DI CUI ALL’ART. 586 C.P.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 23 gennaio 2015, n. 3345. Sul nesso causale tra delitto di favoreggiamento all’immigrazione e morte di migranti.
Giurisprudenza

DIRITTO DI CRITICA: È DOVEROSO COMPIERE LA VERIFICA DELLA RICORRENZA DELLA GENERALE CAUSA DI GIUSTIFICAZIONE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 14 gennaio 2015, n. 1695. Sulla sussistenza dell’esimente del diritto di critica
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
NON CONTEMPLA ALCUNA ECCEZIONE IL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA DELLE PERSONE OFFESE DA ATTI DI VIOLENZA SESSUALE.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 gennaio 2015. Sulla divulgazione delle generalità e dell’immagine di persona offesa da reati sessuali.
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
ANCHE SENZA FIAMME DI VASTE DIMENSIONI È INTEGRATO IL REATO DI COSA PROPRIA.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 23 gennaio 2015. Sul reato di incendio di cosa propria.
Giurisprudenza

TRUFFA AGGRAVATA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 28 gennaio 2015 4151 Presidente Gallo – Relatore Macchia , n. 4151. Non si configura la truffa aggravata se l’erogazione è in sé legittima
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
UNITÀ O PLURALITÀ D REATI
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 21 gennaio 2015. Quante sono le rapine?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AGGRAVANTE DI CUI ALL'ART. 583 COD. PEN..
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 28 gennaio 2015. Sull’indebolimento permanente di un senso o di un organo.
Giurisprudenza

AGGRAVANTE DI CUI ALL’ART. 476, COMMA 2, C.P.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE , SENTENZA 16 gennaio 2015 2288 Pres. Savani – est. De Marzo , n. 2288. Il verbale di giudizio di idoneità alla patente di guida fa fede fino a querela di falso.
Giurisprudenza

DELITTI CONTRO LA PA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 26 novembre 2014, n. 49226. Sulle modifiche legislative dei delitti contro la PA (con annotazione di Luigi Gargano).
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
OMICIDIO PRETERINTENZIONALE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 gennaio 2015. Il riferimento normativo di cui all’art. 584 c.p. ad "atti diretti a percuotere o a ledere" non esclude la possibilità che questi siano accettati come eventuali.
Giurisprudenza

CONCORSO DI NORME
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 16 gennaio 2015, n. 2283. Sui rapporti tra il reato di violenza privata e gli atti persecutori
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RAVVEDIMENTO ATTIVO
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 15 gennaio 2015. La circostanza attenuante dell'attivo ravvedimento.
Giurisprudenza

DISCRIMEN TRA TRUFFA AGGRAVATA E ESTORSIONE
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 16 dicembre 2014 52121 Pres. Gentile – est. Rago , n. 52121. Risponde di truffa chi spacciandosi per agente in borghese si fa dare danaro per evitare una contravvenzione.
AMMINISTRATIVO
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONCESSIONI DI BENI PUBBLICI
TAR TRENTINO ALTO ADIGE di TRENTO - SENTENZA 11 febbraio 2015. Sul riparto di giurisdizione tra g.o. e g.a, in particolare sulle controversie aventi ad oggetto inadempimenti di obblighi nascenti dalla concessione
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
CONSORZI DI BACINO
TRIBUNALE di NAPOLI NORD - ORDINANZA 17 febbraio 2015. Sulla natura giuridica del Consorzio di bacino delle Province di Napoli e Caserta e sulla inapplicabilità degli artt. 14, d.l. 31 dicembre 1996, n. 669 e 159 TUEL
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
VIOLAZIONE DEL GIUDICATO
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI - SENTENZA 10 febbraio 2015. Sulla nullità del provvedimento emesso in violazione del giudicato e sugli effetti conformativi del giudizio di annullamento
Giurisprudenza

PROVVEDIMENTO DI SCIOGLIMENTO DELLE BANCHE
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 9 febbraio 2015, n. 657. Sulla natura delle valutazioni spettanti al Ministro dell’Economia e delle Finanze rispetto alla proposta avanzata dalla Banca d’Italia e sul relativo sindacato giurisdizionale
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
L’ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA AI TEMPI DI TWITTER
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI - SENTENZA 12 febbraio 2015. I “cinguettii” non integrano atti amministrativi
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RESPONSABILITA’ DELLA P.A.
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - SENTENZA 10 febbraio 2015. Sulla natura aquiliana e non “da contatto”, in particolare sulla responsabilità per danno da ritardo
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AFFIDAMENTO IN HOUSE
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. II - PARERE 30 gennaio 2015. Sulla qualificazione del CINECA - Consorzio Interuniversitario, sulla natura “self-executing” delle disposizioni dettate dalla direttiva 2014/24/UE e sulla configurabilità dell’affidamento in house nel caso in cui talune attività possano essere svolte anche con carattere di impresa
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AUTODICHIA DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 19 gennaio 2015. Le Sezioni Unite, muovendo dai recenti orientamenti espressi dalla Corte Costituzionale in tema di autodichia del Senato, sollevano conflitto di attribuzione tra i poteri dello Stato, ritenendo che l’autodichia della Presidenza della Repubblica nelle controversie di lavoro del proprio personale sia invasiva del potere giurisdizionale
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
AZIONE DI ARRICCHIMENTO SENZA CAUSA
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - SENTENZA 3 febbraio 2015. Sussiste la giurisdizione del g.o. o del g.a.?
Giurisprudenza

PROCESSO AMMINISTRATIVO
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - ORDINANZA 22 dicembre 2014, n. 6204. La quinta sezione rimette all’Adunanza Plenaria diverse questioni relative all’ordine di trattazione dei motivi di ricorso
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
SOCIETA’ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 22 gennaio 2015. Danno subito da Ferrovie dello Stato s.p.a. per effetto di condotte illecite dei dipendenti, giudice contabile o giudice ordinario?
Giurisprudenza

GRADUATORIA DI CONCORSO ILLEGITTIMA E POTERI DEL G.A.
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - ORDINANZA 22 gennaio 2015, n. 284. Il g.a. può escludere l’annullamento della graduatoria e disporre unicamente il risarcimento del danno (ancorché non richiesto dal ricorrente) quando siano trascorsi “moltissimi anni” dalla relativa approvazione e dalla nomina dei vincitori?
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RISARCIMENTO DEL DANNO DA PERDITA DI CHANCE
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 20 gennaio 2015. Nel caso di esclusione dalla gara occorre la prova certa che l’offerta del concorrente illegittimamente escluso sarebbe stata quella che avrebbe comportato l’attribuzione dell’aggiudicazione in suo favore
Giurisprudenza

RESPONSABILITA’ DELLA P.A.
TAR LIGURIA - SENTENZA 9 gennaio 2015, n. 44. Sull’infondatezza dell’azione risarcitoria in assenza della previa impugnazione del provvedimento illegittimo
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
RESPONSABILITA’ DA CONTATTO SOCIALE
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI - SENTENZA 30 dicembre 2014. Sulla configurabilità della responsabilità da contatto sociale e sui relativi presupposti, nonché sulla natura del rapporto di lavoro che si instaura con i c.d. lavoratori socialmente utili
Giurisprudenza

Accesso Riservato agli abbonati
PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO IN CONTRASTO CON IL DIRITTO COMUNITARIO
TAR EMILIA ROMAGNA di BOLOGNA - SENTENZA 23 dicembre 2014. Sulla qualificazione della patologia inficiante il provvedimento
N. 106 - febbraio 2015

Altri numeri

Iscriviti alla Newsletter

» Rimuovi

Cerca nel sito
Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Siamo online su WhatsApp
contattaci per informazioni 388.3265396


Accesso per gli ABBONATI della rivista
E-mail
Password


I Codici di NELDIRITTO

» Costituzione
» Codice Civile
» Codice Penale
» Codice Procedura Civile
» Codice Procedura Penale
» Codice Amministrativo
Hai ricevuto una password di accesso?

Rivista Neldiritto


Scuola Avvocatura 2015 title=
Abbonamento rivista title=
Magistratura Ordinaria 2014/2015 title=
Download Addende title=
Formazione permanente professionisti del diritto title=
Corso di magistratura title=

Corso di preparazione al concorso TAR - Corte dei Conti title=
neldiritto.it
Registrazione Tribunale di Trani n. 13 del 04.09.2006
Direttore Responsabile: M.E. Mancini

P.IVA 09596541004

Copyright © 2006-2013 NELDIRITTO EDITORE SRL - Tutti i diritti sono riservati.


powered by www.araneamarketing.it
Seguici su Facebook

Il nostro network