Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   23  LUGLIO AGGIORNATO ALLE 10:59
Testo del provvedimento

ADOZIONE E AFFIDAMENTO DI MINORI


CONFLITTO DI INTERESSE TRA GENITORE BIOLOGICO E MINORE ADOTTANDO




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016, n.12962
MASSIMA
1. La domanda di adozione di una minore proposta dalla partner della madre biologica con questa stabilmente convivente non determina in astratto un conflitto di interessi tra il genitore biologico e il minore adottando, ma richiede che l’eventuale conflitto sia accertato in concreto dal giudice.

2. Per l’adozione in casi particolari ex art. 44, comma 1, lett. d), della l. n. 184 del 1983, si prescinde da un preesistente stato di abbandono del minore ed è sufficiente l’impossibilità “di diritto” di procedere all’affidamento preadottivo del minore, potendo accedere a tale adozione persone singole e coppie di fatto, senza che l’esame dei requisiti e delle condizioni imposte dalla legge possa svolgersi, anche indirettamente, attribuendo rilievo all’orientamento sessuale del richiedente ed alla natura della relazione da questi stabilita con il proprio partner.



TESTO DELLA SENTENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016, n.12962 - Pres. Di Palma – est. Acierno



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA