Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | SABATO   20  LUGLIO AGGIORNATO ALLE 15:28
Testo del provvedimento

LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE


È LEGITTIMA LA NORMA CHE PREVEDE LA NULLITÀ DEL LICENZIAMENTO A CAUSA DI MATRIMONIO A BENEFICIO DELLA SOLA LAVORATRICE




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 12 novembre 2018, n.28926
MASSIMA
Il disposto ex art. 35 del d.lgs. 198 del 2006 (Codice delle pari opportunità tra uomo e donna), nel prevedere la nullità del licenziamento a causa di matrimonio a beneficio della sola lavoratrice, lungi dall’essere discriminatorio, è assolutamente legittimo, in quanto rispondente ad una diversità di trattamento giustificata da ragioni non già di genere del soggetto che presti un’attività lavorativa, ma di tutela della maternità, costituzionalmente garantita alla donna, pure titolare, come lavoratrice, degli stessi diritti dell’uomo, in funzione dell’adempimento della “sua essenziale funzione familiare” anche nell’assicurazione “alla madre e al bambino” di “una speciale adeguata protezione”.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA