Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   13  DICEMBRE AGGIORNATO ALLE 23:52
Testo del provvedimento

RESPONSABILITÀ DELLA P.A.


ANCORA IN TEMA DI RESPONSABILITÀ CIVILE DELLA P.A. PER FATTO ILLECITO DEL DIPENDENTE




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 4 dicembre 2018, n.31232
MASSIMA
1. La p.a. è responsabile per il fatto illecito dei propri dipendenti se sussiste un nesso di occasionalità necessaria tra la condotta causativa del danno e le funzioni esercitate dal dipendente. Tale nesso ricorre ogniqualvolta il dipendente stesso non abbia agito quale privato per fini esclusivamente personali ed estranei all’amministrazione di appartenenza, ponendo invece in essere una condotta ricollegabile, anche solo indirettamente, alle attribuzioni proprie dell’agente.


2. Non costituisce duplicazione la congiunta attribuzione del danno biologico e di una ulteriore somma a titolo di risarcimento dei pregiudizi che non hanno fondamento medico-legale, perché non aventi base organica ed estranei alla determinazione medico-legale del grado di percentuale di invalidità permanente, rappresentati dalla sofferenza interiore, quali ad esempio il dolore d’animo, la vergogna, la disistima di sé, la paura. Ne consegue che, ove sia dedotta e accertata l’esistenza di uno di tali pregiudizi, essi dovranno formare oggetto di separata valutazione e liquidazione.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA