Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | LUNEDÌ   18  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 12:43
Testo del provvedimento

GIURISDIZIONE E COMPETENZA


Pubblico impiego, giurisdizione del GA se la contestazione dell'atto di nomina concerne l'esercizio del potere pubblico




CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 24 dicembre 2018, n.33363
MASSIMA
La giurisdizione del giudice amministrativo, in materia di pubblico impiego, concerne le controversie relative a procedure concorsuali strumentali all'assunzione od alla progressione in carriera, dall'inizio delle operazioni concorsuali fino all'approvazione della graduatoria definitiva, senza estendersi al successivo atto di nomina. Tuttavia, se la contestazione investa direttamente il corretto esercizio del potere amministrativo mediante la deduzione della non conformità a legge degli atti di macro-organizzazione, attraverso cui le Amministrazioni Pubbliche definiscono le linee fondamentali di organizzazione degli uffici ed i modi di conferimento della titolarità degli stessi, è possibile chiedere al giudice amministrativo la rimozione del provvedimento di conferimento di un incarico dirigenziale previa disapplicazione degli atti presupposti.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA