Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   22  OTTOBRE AGGIORNATO ALLE 20:43
Testo del provvedimento

COMUNIONE E CONDOMINIO
CC Art. 978


USUFRUTTO E COMUNIONE LEGALE TRA CONIUGI.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 28 dicembre 2018, n.33546
MASSIMA
Se l'atto di acquisto dell'usufrutto è stipulato da entrambi i coniugi, il diritto ricade nella comunione legale e rimane intero e senza quote fino allo scioglimento della stessa. A tale data il diritto cadrà nella comunione ordinaria tra i coniugi, che ne divengono titolari pro quota fino alla naturale estinzione della comunione.
Se però la comunione legale si scioglie a causa della morte di uno dei coniugi la quota di usufrutto che spetta a quest'ultimo si estingue, a meno che il titolo non abbia previsto il suo accrescimento in favore del coniuge più longevo.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA