Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   16  LUGLIO AGGIORNATO ALLE 14:4
Testo del provvedimento

ASSEGNO DIVORZILE


La moglie non perde l'assegno se dopo la sentenza di divorzio interviene una sentenza della Sacra Rota di annullamento del matrimonio.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 23 gennaio 2019, n.1882
MASSIMA
La ex moglie mantiene il diritto all'assegno se la sentenza di divorzio è passata in giudicato prima dell'annullamento della Sacra rota.
Nel diritto italiano l'obbligo di mantenimento si basa sull'accertamento dell'impossibilità della comunione spirituale e morale tra i coniugi, che dà luogo allo scioglimento del vincolo matrimoniale civile o alla dichiarazione di cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario.
Il dovere di versare l'assegno non si fonda, quindi, sulla validità del matrimonio oggetto della sentenza ecclesiastica, tenuto conto che la declaratoria di nullità ex tunc del vincolo matrimoniale non fa cessare alcuno status di divorziato , che è uno status inesistente, determinando piuttosto, la pronuncia di divorzio la riacquisizione dello stato libero.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA