Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | VENERDÌ   22  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 8:36
Testo del provvedimento

FAMIGLIA (REATI CONTRO LA -ARTT. 556-574 C.P.)
CP Art. 570 bis


VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI ASSISTENZA FAMILIARE IN CASO DI SEPARAZIONE O DI SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019, n.16138
MASSIMA
1)Integra il reato di cui all’art. 570 bis cod. pen. la condotta del padre che non versa sia l’assegno di mantenimento, sia le somme necessarie a sostenere le spese straordinarie in favore del figlio, come imposto dal giudice civile, non potendosi ritenere dette obbligazioni adempiute con quanto versato a titolo di mutuo per la casa coniugale.

2)Affinché la condotta di cui all’art. 570 bis cod. pen. possa ritenersi scriminata non vale la dimostrazione della mera flessione degli introiti economici o la generica allegazione di difficoltà economiche o la semplice indicazione dello stato di disoccupazione, ma è necessario fornire una dimostrazione rigorosa di una vera e propria impossibilità assoluta ad adempiere alle obbligazioni imposte dal giudice. Ne deriva che non sono sufficienti a dimostrare l’impossibilità oggettiva di versare l’assegno di mantenimento e le somme necessarie a sostenere le spese straordinarie in favore del figlio la vendita da parte del padre della propria attività e il fallimento della società di cui lo stesso era amministratore, in assenza di prove idonee a dimostrare la dedotta crisi economica.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA