Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | VENERDÌ   20  SETTEMBRE AGGIORNATO ALLE 7:23
Testo del provvedimento

TITOLI DI CREDITO


La disciplina dell'assegno normale non si applica analogicamente all'assegno circolare.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 30 aprile 2019, n.11387
MASSIMA
Con riguardo agli assegni circolari, l'azione contro l'emittente istituto bancario si prescrive nel termine di tre anni dall'emissione. Con riguardo all'assegno bancario, invece, l'art. 32 del R.D. n. 1736 del 1933 prevede un termine di otto giorni per la presentazione dell'assegno all'incasso, se pagabile nel medesimo Comune in cui è stato emesso. Decorso tale termine l'intestatario dell'assegno può ordinare di non pagare la somma. In mancanza di tale ordine l'assegno può essere pagato successivamente (art. 35). I due tipi di assegno differiscono per struttura e caratteri e gli artt. 32 e 35 non possono essere applicati analogicamente all'assegno circolare.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA