Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   17  LUGLIO AGGIORNATO ALLE 2:44
Testo del provvedimento

IMMIGRAZIONE


ESPULSIONE DELLO STRANIERO: IL GIUSTIFICATO MOTIVO DELL’INOTTEMPERANZA ALL’ORDINE DI ALLONTANAMENTO DALL’ITALIA




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019, n.18882
MASSIMA
Nella giustificazione della condotta di inottemperanza all’ordine di allontanamento dal territorio nazionale impartito dal questore – art. 14, comma 5-ter D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286 – non rientrano soltanto le cause di giustificazione in senso tecnico, ma anche tutte le condizioni di particolare pregnanza che rendono impossibile all’agente rispettare l’ordine di allontanamento. Spetta al giudice il potere – dovere di rilevare direttamente l’esistenza di ragioni legittimanti l’inosservanza del precetto penale, facendo riferimento al caso concreto e alla condizione personale, sociale e patrimoniale del cittadino extracomunitario da apprezzare in tutti i profili idonei a rendere inesigibile, anche soggettivamente, il comportamento preteso, mentre l’imputato è gravato soltanto dall’onere di allegare i motivi del proprio agire, che normalmente non possono essere conosciuti dal giudicante.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA