Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   27  GIUGNO AGGIORNATO ALLE 2:9
Testo del provvedimento

SERVIZI PUBBLICI


Risk management sanitario: il paziente non può contestare la qualificazione di un evento come sentinella




CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 21 maggio 2019, n.3263
MASSIMA
La segnalazione dell’evento sentinella da parte degli organi interni dell’Azienda Sanitaria deputati al relativo controllo, in una prospettiva di prevenzione, costituisce parte di una più complessa attività di gestione del rischio sanitario, che mira ad identificare azioni correttive per il futuro, a tutela della salute pubblica e a garanzia del Servizio Sanitario Nazionale, ma non esplica alcun effetto sulla sfera giuridica del paziente e dei suoi parenti, i quali non possono vantare, rispetto agli altri cittadini pure interessati alla tutela della salute quale interesse della collettività (art. 32 Cost.), una posizione giuridica qualificata circa il bene tutelato dalle relative disposizioni. Ne consegue che non è configurabile nel nostro ordinamento alcun interesse legittimo del singolo paziente, leso dall’eventuale errore della struttura sanitaria, all’attivazione del procedimento di gestione del rischio della struttura sanitaria, o alla valutazione delle sue risultanze, con il conseguente sindacato generale di legittimità del giudice amministrativo sulla qualificazione di un evento come sentinella o meno. Tutt'al più residuerebbe l’interesse risarcitorio, da tutelarsi davanti al giudice civile.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA