Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   22  OTTOBRE AGGIORNATO ALLE 20:36
Testo del provvedimento

PROCESSO PENALE


CONTENUTO DELLA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE DEL DIFENSORE ALL’ASSUNZIONE DI INFORMAZIONI DA PERSONA DETENUTA




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019, n.28216
MASSIMA
In tema di indagini difensive, sulla richiesta di autorizzazione del difensore all’assunzione di informazioni da persona detenuta ai sensi dell’art. 391 bis cod. proc. pen., il giudice, senza sindacare il merito dell’atto istruttorio, ha un potere di valutazione del titolo di legittimazione, costituito dall’indicazione non del mero rapporto difensivo con un soggetto sottoposto ad indagine, ma anche dell’imputazione o dell’addebito per il quale si procede nei confronti della persona assistita dal difensore che intende esaminare la persona detenuta, nonché del legame della persona da sentire con quel tema di indagine, in modo da consentire al giudice stesso, e prima ancora al pubblico ministero e al difensore della persona detenuta, di apprezzare l’esistenza di un interesse diretto, concreto e attuale al compimento dell’atto.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA