Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | DOMENICA   17  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 13:59
Testo del provvedimento

CONTRATTI DELLA P.A.


Per la Cgue in caso di nuova gara la pa deve valutare l'affidabilità dell'operatore a cui sia stato risolto un contratto di appalto




CORTE DI GIUSTIZIA CE - SENTENZA 19 giugno 2019, n.C-41/18
MASSIMA
L’articolo 57, paragrafo 4, lettere c) e g), della direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE, deve essere interpretato nel senso che osta a una normativa nazionale in forza della quale la contestazione in giudizio della decisione di risolvere un contratto di appalto pubblico, assunta da un’amministrazione aggiudicatrice per via di significative carenze verificatesi nella sua esecuzione, impedisce all’amministrazione aggiudicatrice che indice una nuova gara d’appalto di effettuare una qualsiasi valutazione, nella fase della selezione degli offerenti, sull’affidabilità dell’operatore cui la suddetta risoluzione si riferisce.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA