Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   22  OTTOBRE AGGIORNATO ALLE 4:5
Testo del provvedimento

ESPROPRIAZIONE PER P.U.


Alla Corte Costituzionale la legge della Regione Lombardia che conferisce un potere ablatorio a tempo indeterminato




TAR LOMBARDIA - ORDINANZA 14 agosto 2019, n.740
MASSIMA
Con ordinanza n. 740 del 2019 il Tar Lombardia, sezione di Brescia, solleva la questione di legittimità costituzionale dell’art. 9 comma 12 della legge regionale della Lombardia n. 12/2005, nella parte in cui, in violazione dei limiti dell’art. 117 Cost. e comunque dei principi fondamentali relativi ai limiti del potere espropriativo discendenti dall’art. 42 Cost., attribuisce all’inserimento della previsione della realizzazione di un’opera pubblica nella programmazione triennale di cui all’art. 21 del d. lgs. 50/2016 l’effetto preclusivo della decadenza del vincolo quinquennale preordinato all’esproprio per la sua esecuzione, con la conseguenza che il potere ablatorio finisce per essere esercitabile a tempo indeterminato, in ragione di un provvedimento, l’approvazione del Piano triennale delle opere pubbliche che preveda la realizzazione anche di quella oggetto del vincolo in scadenza, la cui adozione non garantisce la partecipazione procedimentale degli interessati e che può essere rinnovato all’infinito senza bisogno né di motivazione, né di indennizzo.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA