| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   29  GIUGNO AGGIORNATO ALLE 9:10


accesso libero
NULLITÀ CONTRATTUALE RILEVABILE D’UFFICIOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 giugno 2016, n. 12996.
Non attiene soltanto alle azioni di impugnativa negoziale, ma investe anche quella di risarcimento danni.

riservato abbonati
“DOWNGRADING” E RIMBORSOCORTE DI GIUSTIZIA UE - SEZ. III - SENTENZA 22 giugno 2016.
Qual è il prezzo da prendere in considerazione per determinare il rimborso in caso di sistemazione di un passeggero in classe inferiore su un volo (downgrading)?

accesso libero
CONFLITTO DI INTERESSE TRA GENITORE BIOLOGICO E MINORE ADOTTANDOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016, n. 12962.
Sull’art. 44, comma 1, lett. d), della l. n. 183 del 1984.

riservato abbonati
CONCORDATO PREVENTIVO CD.CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016.
Audizione del debitore, ex art. 162, comma 2, l.fall., prima della declaratoria di sua inammissibilità.

riservato abbonati
PRELAZIONE AGRARIA E REVOCABILITÀ DELLA C.D. “DENUNTIATIO”CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016.
Esclusa la revoca entro il termine per l’accettazione della proposta.

riservato abbonati
LA PROCURA ALLE LITI PUÒ ESSERE CONFERITA ANCHE CON ATTO REDATTO IN CONFORMITÀ ALLA LEX LOCICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 giugno 2016.
Unica condizione è che tale atto sia equivalente, nella forma e nell'efficacia, a quello previsto dalla legge italiana di diritto processuale.

accesso libero
SE È INDICATA LA P.E.C. DEL DIFENSORE, LA DOMICILIAZIONE “EX LEGE” RECEDECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 20 giugno 2016, n. 12696.
Nullo il controricorso in cassazione notificato presso la cancelleria della Corte.

riservato abbonati
ATTO INTRODUTTIVO “INTEGRATIVO” ED EFFETTI EX TUNCCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 20 giugno 2016.
Nullità del primo atto di citazione e sanatoria.

accesso libero
LA P.A. PUÒ CONCLUDERE CONTRATTI “A DISTANZA”?CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016, n. 12540.
Ammessi se c’è elaborazione comune del testo contrattuale, mediante la sottoscrizione di un unico documento contrattuale.

riservato abbonati
CONDOMINIO E DEROGA DELLE DISTANZE LEGALICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016.
Ammissibile solo se strettamente necessaria.

riservato abbonati
IN CASO DI INTERVENTO ROUTINARIO, SUL MEDICO LA PROVA DELL’EVENTO IMPREVEDIBILECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016.
Occorre superare la presunzione di negligenza e/o imperizia.

accesso libero
PER LA CONDANNA EX ART. 96 C.P.C. OCCORRE LA MALAFEDE O LA COLPA GRAVECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 16 giugno 2016, n. 12413.
Necessario il relativo accertamento.

riservato abbonati
CARTELLE ESATTORIALI: LA PROVA DEL FATTO SOPRAVVENUTO SPETTA AL DEBITORECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 16 giugno 2016.
Sulla prova del fatto sopravvenuto che rende inopponibile od ineseguibile nei suoi confronti il titolo esecutivo.

riservato abbonati
AVVOCATO RESPONSABILE SE TARDA A PROPORRE APPELLOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 15 giugno 2016.
La tardiva proposizione di appello avverso sentenza di condanna a pena detentiva determina un danno risarcibile in via equitativa.

accesso libero
LIMITI AL DIRITTO DEL MINORE DI CRESCERE NELLA FAMIGLIA DI ORIGINECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 14 giugno 2016, n. 12259.
Impossibilità di prestare, in via non transitoria, le cure necessarie, né di assicurare l’obbligo di mantenere, educare ed istruire la prole.

riservato abbonati
LA NOTIFICA A MEZZO DEL SERVIZIO POSTALE NON SI ESAURISCE CON LA SPEDIZIONE DELL'ATTOCORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 14 giugno 2016.
Occorre la consegna del relativo plico al destinatario.

riservato abbonati
TERMINE LUNGO PER IL RICORSO IN CASSAZIONECORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 14 giugno 2016.
Opera solo qualora risulti omessa la comunicazione e manchi anche la notificazione.

accesso libero
SOCIETÀ CONSORTILE: LO SVOLGIMENTO DI DISTINTA ATTIVITÀ A SCOPO DI LUCRO NON OSTA ALLO SCOPO MUTUALISTICOCORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 14 giugno 2016, n. 12190.
Onere della prova sul “ribaltamento” integrale o parziale dei costi e ricavi sulla consorziata.

accesso libero
IN CASO DI RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI OPERA IL 1669 C.C.?CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 10 giugno 2016, n. 12041.
Alle Sezioni Unite l’ardua sentenza (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
LA DENUNCIA DI UN REATO PERSEGUIBILE D’UFFICIO NON È FONTE DI RESPONSABILITÀ PER DANNI A CARICO DEL DENUNCIANTECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 giugno 2016, n. 11898.
Occorre la prova della calunnia, a carico dell’attore.

accesso libero
MOLESTIA A SUON DI SMSCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 23 giugno 2016, n. 26312.
Non è possibile un’estensione della causa di non punibilità della reciprocità prevista per l’ingiuria al reato di molestia a mezzo telefono.

accesso libero
REVOCA DELLA CONDANNA PER ABOLITIO CRIMINISCORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 23 giugno 2016, n. 26259.
Sulla sentenza di condanna successiva all’entrata in vigore di una legge abrogativa del reato.

riservato abbonati
NON C’È SPECIALITÀ TRA ART. 633 COD. PEN. E L’OCCUPAZIONE DELLA SEDE STRADALECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 giugno 2016.
Commette invasione di terreno il fruttivendolo che espone la verdura fuori dal negozio, invadendo la via pubblica.

accesso libero
MALTRATTAMENTI DI ELEFANTI DEL GESTORE DI UN CIRCOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 giugno 2016, n. 25805.
Condannato il gestore di un circo per aver detenuto due elefanti in condizioni incompatibili con le loro caratteristiche.

riservato abbonati
TRUFFA: AVVOCATO INGANNA IL CLIENTE E SI FA PAGARECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 21 giugno 2016.
Sulla condotta dell’avvocato che si fa pagare dal cliente per un’attività mai svolta: è truffa.

accesso libero
LA CORTE DI CASSAZIONE ESTENDE L’APPLICABILITA' DELL’ART. 384 C.P. AL CONVIVENTE “MORE UXORIO”.... e la riforma sulle unioni civili?

accesso libero
ANCHE LA VIOLENZA SESSUALE IN AMBIENTE SCOLASTICO PUO' RISULTARE DI PARTICOLARE TENUITA'CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE , SENTENZA 20 giugno 2016, n. 25434.
La Suprema Corte esclude ogni automatismo

accesso libero
CIRCOSTANZA ATTENUANTE EX ART. 609BIS C.P.CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 giugno 2016, n. 25434.
Non è imputabile il professore affetto da disturbo bipolare che molesta le alunne.

accesso libero
NON BASTA DISTURBARE UN SOLO SOGGETTO!CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 giugno 2016, n. 25424.
Per il reato ex art. 659 cod.pen., i rumori devono essere idonei a disturbare la quiete ed il riposo di un numero indeterminato di persone.

accesso libero
IRREPERIBILITA DEI TESTIMONICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 17 giugno 2016, n. 25257.
gli artt. 6 CEDU e 111 Cost. impongono approfondite ricerche

riservato abbonati
SOSPENSIONE CONDIZIONALECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 17 giugno 2016.
Laddove la sospensione condizionale della pena è subordinata al risarcimento del danno, è necessario un motivato apprezzamento delle condizioni economiche dell'imputato.

riservato abbonati
PEDINA L’EX E LE TELEFONA IN CONTINUAZIONECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 17 giugno 2016.
Sulla prova dell’evento del delitto di atti persecutori.

accesso libero
LA RILEVANZA PENALE DELLA C.D. SURROGAZIONE DI MATERNITÀ, NELLE PRIME PRONUNCE DELLA CASSAZIONE IN MATERIA.un ulteriore tassello per la ricostruzione del regime giuridico della pratica procreativa, tra i contrapposti orienta-menti della cassazione civile e della corte edu.

accesso libero
SANZIONI CIVILICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 16 giugno 2016, n. 25062.
Reati trasformati in illeciti civili.

accesso libero
INAMMISSIBILI LE QUESTIONI DI INCOSTITUZIONALITA' DEL TRATTAMENTO SANZIONATORIO IN TEMA DI STUPEFACENTICORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 16 giugno 2016, n. 148.
Non vi è una soluzione costituzionalmente obbligata

accesso libero
INAMMISSIBILI LE QUESTIONI DI INCOSTITUZIONALITA' DEL TRATTAMENTO SANZIONATORIO IN TEMA DI STUPEFACENTICORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 16 giugno 2016, n. 148.
Non vi è una soluzione costituzionalmente obbligata

accesso libero
INAMMISSIBILI LE QUESTIONI DI INCOSTITUZIONALITA' DEL TRATTAMENTO SANZIONATORIO IN TEMA DI STUPEFACENTICORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 16 giugno 2016, n. 148.
Non vi è una soluzione costituzionalmente obbligata

accesso libero
CONCUSSIONE DEL MARESCIALLO DELLA FINANZACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 16 giugno 2016, n. 25054.
Il maresciallo della Guardia di finanza che si fa dare merce senza pagare il corrispettivo risponde di concussione.

accesso libero
VIENI FUORI CHE FACCIAMO A PUGNICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 16 giugno 2016, n. 25080.
L'idoneità intimidatoria di una frase pronunziata deve essere valutata con riguardo al concreto contesto di riferimento.

accesso libero
MANDATO DI ARRESTO EUROPEOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE , SENTENZA 15 giugno 2016, n. 24804.
Il mancato radicamento sul suolo italiano comporta l'espulsione

accesso libero
TRASPARENZA E PUBBLICITÀ NELL'AZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

accesso libero
LE INTERDITTIVE ANTIMAFIA A CASCATACONSIGLIO DI STATO, SEZ. III , SENTENZA 22 giugno 2016, n. 2774.
Il Consiglio di Statio chiarisce la ratio e i presupposti delle interdittive antimafia "a cascata"

accesso libero
LA NOZIONE GIURIDICA DI PAESAGGIO E LA SUA EVOLUZIONE.

accesso libero
RATIO E PRESUPPOSTI DELLE INTERDITTIVE ANTIMAFIACONSIGLIO DI STATO, SEZ. III , SENTENZA 16 giugno 2016, n. 2683.
Il Consiglio di stato chiarisce la ratio e i presupposti delle interdittive antimafia

riservato abbonati
SOCCORSO ISTRUTTORIO E IL PRINCIPIO DEL FAVOR PARTECIPATIONISl’evoluzione della disciplina del soccorso istruttorio nei contratti pubblici

accesso libero
PERMESSO DI COSTRUIRE ILLEGITTIMOCONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV , SENTENZA 15 giugno 2016, n. 2631.
Il Consiglio di Stato chiarisce le conseguenze giuridiche derivanti dall'annullamento giurisdizionale del permesso di costruire

accesso libero
APPALTI VERDI:I CRITERI DI AGGIUDICAZIONE E IL COSTO DEL CICLO DI VITA NEL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI.

accesso libero
LA RESPONSABILITÀ DEL PRIVATO PER MALA GESTIO DI RISORSE PUBBLICHECORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE , SENTENZA 13 giugno 2016, n. 12086.
Le Sezioni Unite chiariscono che sussiste la giurisdizione della Corte dei Conti nelle circostanze in cui il privato non impieghi correttamente i finanziamenti pubblici erogati

accesso libero
I PROVVEDIMENTI ATIPICI, ALLA LUCE DEL PRINCIPIO DI LEGALITÀ.

riservato abbonati
L'OBBLIGO DI DICHIARARE I PREGRESSI ERRORI PROFESSIONALIl’errore grave nell’esercizio dell’attività professionale

riservato abbonati
ANCHE IL GIUDICATO A FORMAZIONE PROGRESSIVA A GARANZIA DELLA CONFORMITA’ AL DIRITTO EUROPEOCONSIGLIO DI STATO, ADUNANZA PLENARIA - SENTENZA 9 giugno 2016.
Sulla funzione del giudizio di ottemperanza alla luce della qualificazione della sentenza interpretativa pregiudiziale della Corte di Giustizia alla stregua di sopravvenienza normativa (con annotazione di Maria Rosaria Boncompagni)

accesso libero
AI DIPENDENTI PUBBLICI SI APPLICA L'ART.18CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO , SENTENZA 9 giugno 2016, n. 11868.
La Corte di Cassazione chiarisce che per i licenziamenti nel pubblico impiego si applica l’art. 18

accesso libero
IUS SUPERVENIENS E GARA PUBBLICACONSIGLIO DI STATO, SEZ. V , SENTENZA 7 giugno 2016, n. 2433.
Il Consiglio di Stato chiarisce che lo Ius superveniens non ha nessun effetto sul procedimento di gara

accesso libero
IL SINDACATO SUI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI DELL'ANTITRUSTCONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI , SENTENZA 7 giugno 2016, n. 2422.
Il Consiglio di Stato interviene nuovamente sul riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo nelle sanzioni irrogate dall'AGCM

accesso libero
L'ONERE DELLA PROVA NEL GIUDIZIO AMMINISTRATIVOCONSIGLIO DI STATO, SEZ. V , SENTENZA 7 giugno 2016, n. 2441.
Il Consiglio di Stato chiarisce su chi grava l'onere della prova nel processo amministrativo

accesso libero
LA PROCEDURA NEGOZIATACONSIGLIO DI STATO, SEZ. V , SENTENZA 7 giugno 2016, n. 2424.
Il Consiglio di Stato chiarisce i presupposti per il ricorso alla procedura negoziata

accesso libero
IL RECESSO DI UN IMPRESA DALL' A.T.I.CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V , SENTENZA 7 giugno 2016, n. 2442.
Il Consiglio di Stato chiarisce che è illegittimo il recesso di un'impresa da un A.T.I se volto ad eludere la lex specialis

accesso libero
IL "NUOVO" ART. 17 BIS: SILENZIO ASSENSO TRA AMMINISTRAZIONI.

accesso libero
I CONNOTATI DELLA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIACONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV , SENTENZA 6 giugno 2016, n. 2395.
Il Consiglio di Stato chiarisce quali tipologie di intervento edilizio siano ascrivibili all'attività di ristrutturazione edlizia

accesso libero
LICENZA DI PORTO DI PISTOLACONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 6 giugno 2016, n. 2417.
La necessità di difendersi da possibili aggressioni durante il trasporto di ingenti quantitativi di denaro è sufficiente a legittimare il possesso di un'arma?


 title=