Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   12  DICEMBRE AGGIORNATO ALLE 0:20
cerca per
sezione tipologia

anno numero parola chiave
Autorità


risultato della ricerca
riservato advanced
18 CANI TENUTI IN CONDIZIONI PRODUTTIVE DI GRAVI SOFFERENZE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 9 dicembre 2019.

Sussistono i maltrattamenti se i cani sono chiusi in un recinto, al freddo e in mezzo al fango ed alla sporcizia.

accesso libero
RELAZIONE AMOROSA CON LA FIGLIA MINORENNE DELLA CONVIVENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 6 dicembre 2019, n. 49724.

Nessuna attenuante in caso di atti sessuali con infraquattordicenne reiterati nel tempo.

riservato abbonati
DIRITTO DI QUERELA NEL CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 5 dicembre 2019.

Il singolo condomino può proporre querela contro colui che si introduce illegittimamente nel fabbricato, occupando l'androne condominiale.

accesso libero
TRUFFA AGGRAVATA E NON ABUSO DI CREDULITÀ POPOLARE PER IL MAGO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 5 dicembre 2019, n. 49519.



accesso libero
NEL PROCESSO MINORILE PUÒ APPLICARSI L’ART. 131 BIS C.P.?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 5 dicembre 2019, n. 49494.



riservato advanced
FALSA VENDITA DI CONSOLLE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 4 dicembre 2019.

Vendita online: il tempo e il luogo di consumazione del reato sono quelli in cui la persona offesa ha proceduto al versamento del denaro sulla carta.

accesso libero
ILLEGITTIMO PUNIRE IL DETENUTO PER LA MANCATA COLLABORAZIONE

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 4 dicembre 2019, n. 253.

È illegittimo precludere l’accesso ai permessi premio in assenza di collaborazione con la giustizia.

riservato advanced
MOLESTIE OLFATTIVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 dicembre 2019.

È configurabile il getto pericoloso di cose in caso di emissioni provenienti da attività autorizzata?

riservato advanced
CONDANNATA UNA DONNA CHE APPROFITTA DELLA VULNERABILITÀ DI UN ANZIANO PER OTTENERE DONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 3 dicembre 2019.

Atti di liberalità di un anziano in favore di una giovane donna: sussiste circonvenzione di incapace.

accesso libero
IL DELITTO EX ART 570 C.P. È REATO PERMANENTE O REATO CONTINUATO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 dicembre 2019, n. 48910.

La violazione degli obblighi di assistenza familiare è reato permanente.

riservato abbonati
MANCATA CONCESSIONE DELLE ATTENUANTI GENERICHE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 2 dicembre 2019.

Sui criteri di valutazione della concessione delle attenuanti generiche.

riservato advanced
GRAFFIA IL COFANO DI UN’AUTOVETTURA: CONDANNATO PER DANNEGGIAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 novembre 2019.

Elementi distintivi tra il danneggiamento ex art. 635 cod. pen e deturpamento o imbrattamento ex art. 639 cod. pen.

accesso libero
L’INTERVERSIO POSSESIONIS È ELEMENTO COSTITUTIVO DEL REATO DI APPROPRIAZIONE INDEBITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 novembre 2019, n. 48623.



riservato abbonati
INSULTI E INTOLLERANZA NEI CONFRONTI DEL P.M. IN UDIENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 28 novembre 2019.

Oltraggio ad un magistrato in udienza.

accesso libero
MANIPOLAZIONE DEL MERCATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 28 novembre 2019, n. 53437.

La manipolazione del mercato si consuma nel momento in cui la notizia viene comunicata o diffusa e, cioè, esce dalla sfera del soggetto attivo.

riservato advanced
IL GIUOCO DEI TRE CAMPANELLI DI PER SÉ NON INTEGRA TRUFFA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 27 novembre 2019.

Truffa.

accesso libero
ANCHE LE REGALIE SUCCESSIVE ALLA SENTENZA IMPLICANO IL REATO DI CORRUZIONE IN ATTI GIUDIZIARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 26 novembre 2019, n. 48100.

Corruzione susseguente.

riservato advanced
CHE SI INTENDE PER BAGAGLIO DEL VIAGGIATORE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 novembre 2019.

Sull’aggravante di furto di bagaglio.

accesso libero
OLTRAGGIO A PUBBLICO UFFICIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 25 novembre 2019, n. 47879.

È integrato il reato di oltraggio a pubblico ufficiale se l'azione si svolge in presenza di almeno due persone.

accesso libero
INVASIONE DI TERRENI O EDIFICI: NATURA GIURIDICA E CONCORSO DI PERSONE NEL REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 25 novembre 2019, n. 47856.



riservato abbonati
DISTRAZIONE DELL’AUTOVETTURA DETENUTA IN LEASING

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 novembre 2019.

La distrazione del bene detenuto in leasing dall’imprenditore fallito integra bancarotta?

accesso libero
NON È PUNIBILE CHI AIUTA A MORIRE UN SOGGETTO AFFETTO DA PATOLOGIA IRREVERSIBILE MA PIENAMENTE CAPACE DI DECIDERE.

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 22 novembre 2019, n. 242.

Sulla legittimità costituzionale dell’art. 580 c.p.

riservato abbonati
DETENZIONE PER LA VENDITA DI CD E DVD COPIATI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 novembre 2019.

Basta l’esposizione sulla bancarella di cd e dvd copiati ai fini della destinazione alla vendita.

accesso libero
ESECUZIONE DI UNA SENTENZA DI CONDANNA STRANIERA IN UN ALTRO STATO DELL’UE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 22 novembre 2019, n. 47445.



accesso libero
IL REATO DI VIOLAZIONE DI SIGILLI È NECESSARIAMENTE COMMISSIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 21 novembre 2019, n. 47281.



riservato advanced
QUANDO L’OPERAZIONE INFRAGRUPPO INTEGRA BANCAROTTA FRAUDOLENTA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 21 novembre 2019.

Sulla natura distrattiva di un'operazione di trasferimento di somme da una società ad un'altra ad essa collegata.

riservato abbonati
QUANDO OPERA IL DIRITTO DI PRECEDENZA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 21 novembre 2019.

Non è possibile determinare a priori la distanza dalle strisce entro la quale opera il diritto di precedenza.

riservato abbonati
TRUFFA AI DANNI DI UN 73ENNE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 20 novembre 2019.

La minorata difesa in caso di età avanzata della vittima non è in re ipsa.

accesso libero
RIFIUTA LE AVANCES DI UN COLLEGA E QUESTI SI TRASFORMA IN UNO STALKER

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 novembre 2019, n. 47049.

Elemento materiale del delitto di atti persecutori.

riservato advanced
FALSE GENERALITÀ AL CAPOTRENO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 novembre 2019.

Chi dichiara false generalità al capotreno di Trenitalia durante il controllo dei biglietti commette il reato di cui all’art. 495 cod.pen..

riservato abbonati
ANCHE LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ STRAGIUDIZIALE PUÒ INTEGRARE IL DELITTO EX ART. 348 C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 19 novembre 2019.

La consulenza legale e l’assistenza stragiudiziale svolte in modo continuato integrano l’esercizio abusivo della professione di avvocato?

riservato abbonati
NON HA EFFICACIA SCRIMINANTE IL CONSENSO ALLE LESIONI PRESTATO PER FRODARE L’ASSICURAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 19 novembre 2019.

Gli atti di disposizione del proprio corpo sono vietati quando sono contrari alla legge, all’ordine pubblico o al buon costume.

riservato advanced
RAPINA AGGRAVATA DALL’USO DI UN’ARMA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 19 novembre 2019.

Spruzza il profumo sul volto della p.o. per neutralizzarne la reazione dopo il furto del portafogli: sussiste l’aggravante ex art. 628, comma 3, n. 1, c.p..

accesso libero
LE SEZIONI UNITE SI PRONUNCIANO SUL DIVIETO DI NON PARTECIPARE A PUBBLICHE RIUNIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 novembre 2019, n. 46595.

Sorveglianza speciale: la prescrizione di non partecipare a pubbliche riunioni si riferisce esclusivamente alle riunioni in luogo pubblico.

accesso libero
MANDATO DI ARRESTO EUROPEO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 18 novembre 2019, n. 46596.



accesso libero
L’ELEMENTO SOGGETTIVO DEL REATO DI OMESSO VERSAMENTO DI IVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 15 novembre 2019, n. 46464.



accesso libero
POSIZIONE DI GARANZIA NEI REATI OMISSIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 14 novembre 2019, n. 46191.

L’amministratore dell’officina non è responsabile delle lesioni dell’automobilista che usa la macchina non completamente riparata.

riservato advanced
PROVOCA L’INCIDENTE E TENTA LA FUGA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 14 novembre 2019.

La mancata fermata costituisce una condotta omissiva istantanea e non frazionabile.

riservato advanced
FALSO SGRAVIO FISCALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 novembre 2019.

Nessun falso materiale per la commercialista che invia a mezzo fax al cliente un falso sgravio di imposta per ottenere la parcella.

accesso libero
SEZIONI UNITE: CURATORE LEGITTIMATO AD IMPUGNARE PROVVEDIMENTI CAUTELARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 13 novembre 2019, n. 45936.

Può il curatore fallimentare impugnare i provvedimenti in materia cautelare reale?

riservato abbonati
INTERFERENZE ILLECITE NELLA VITA PRIVATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 novembre 2019.

Se la presenza dell’autore del reato è lecita, l’interferenza illecita nell’ambito privato altrui non sussiste.

riservato abbonati
RISPONDE DI FALSO L’AVVOCATO CHE FIRMA PER CONTO DEL CLIENTE LA PROCURA ALLE LITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 8 novembre 2019.

Sul reato di falsità ideologica in certificati.

riservato abbonati
CESSIONE DI STUPEFACENTI E CONFISCA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 novembre 2019.

Cessione di stupefacenti: la confisca è consentita solo ove sussista il vincolo di pertinenzialità tra somma e reato.

riservato advanced
BENEFICI PENITENZIARI

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 8 novembre 2019.

Sulla illegittimità costituzionale dell'art. 58-quater, comma 4, ordin. penit..

accesso libero
RISPONDE DI FALSO CHI FORMA E INVIA UNA SENTENZA INESISTENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 7 novembre 2019, n. 45369.

Sul reato di falso.

riservato abbonati
SQUILLI TELEFONICI E E "SMS" MOLESTI

CORTE DI CASSAZIONE - SEZIONE FERIALE PENALE - SENTENZA 7 novembre 2019.

Integrano molestia gli squilli telefonici e gli "sms" ripetuti nel tempo.

accesso libero
DETIENE UN CARNET DI ASSEGNI DIMENTICATO DAL PROPRIETARIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 novembre 2019, n. 45148.

Furto o appropriazione indebita?

riservato abbonati
ATTI PERSECUTORI COMMESSI NEI CONFRONTI DELLA EX CONVIVENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 novembre 2019.

Post pubblici diffamatori.

riservato advanced
TRUFFA ON LINE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 6 novembre 2019.

Vendita sul web: integra truffa contrattuale la mancata consegna della merce acquistata e pagata.

accesso libero
CORRUZIONE: RIPARTIZIONE DELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DEGLI ARTT. 318 E 319 C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 6 novembre 2019, n. 45184.



riservato advanced
FIGLIE MALTRATTATE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 5 novembre 2019.

L'uso sistematico della violenza nei confronti dei figli minori, anche se sorretto da animus corrigendi, integra i maltrattamenti.

riservato advanced
TENTATA ESTORSIONE IN DANNO DELLA SORELLA NON CONVIVENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 5 novembre 2019.

La tentata estorsione commessa in danno della sorella non convivente è procedibile a querela.

riservato abbonati
ESCLUSIONE DELLA PUNIBILITÀ PER FALSA TESTIMONIANZA PER DICHIARAZIONI RESE IN UN GIUDIZIO CIVILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 4 novembre 2019.

Sull’esimente prevista dall’art. 384 c.p..

riservato abbonati
OMESSO MANTENIMENTO VERSO I MINORI NATI FUORI DAL MATRIMONIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 4 novembre 2019.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione o di scioglimento del matrimonio.

accesso libero
DEL REATO DI FALSITÀ IDEOLOGICA IN CERTIFICATI COMMESSA DA UN MEDICO INGANNATO RISPONDE CHI L’HA DETERMINATO A COMMETTERLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 31 ottobre 2019, n. 44578.



accesso libero
CAUSA DI NON PUNIBILITÀ DEI DELITTI DEI PRIVATI CONTRO LA P.A.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 31 ottobre 2019, n. 44627.



riservato advanced
COSTRUZIONE IN TOTALE DIFFORMITÀ DAL PERMESSO DI COSTRUIRE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 31 ottobre 2019.

Ristrutturazione edilizia.

accesso libero
C’È FALSO SE LA FIRMA È AUTENTICA MA LA DATA NON CORRISPONDE AL GIORNO DELL’ATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 30 ottobre 2019, n. 44300.

Sul reato di falso documentale.

riservato advanced
VIOLAZIONE DI SIGILLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 30 ottobre 2019.

Il dissequestro del bene priva i sigilli di rilevanza giuridica.

accesso libero
NO ALL’AUTORICICLAGGIO IN CASO DI BANCAROTTA FRAUDOLENTA PER DISTRAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 30 ottobre 2019, n. 44198.

L'atto distrattivo non può integrare allo stesso tempo bancarotta per distrazione e autoriciclaggio.

riservato abbonati
FURTO DI BORSETTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 30 ottobre 2019.

Se il ladro approfitta della disattenzione, non provocata, della vittima non sussiste destrezza.

riservato advanced
TITOLARE DI AGENZIA DI VIAGGI CONDANNATO PER TRUFFA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 ottobre 2019.

Sulla condotta del titolare di agenzia di viaggi che incassa il denaro dei clienti per la crociera e non consegna i biglietti.

accesso libero
PER ESSERE AMMESSA AL COLLOQUIO CON UN DETENUTO ATTESTA FALSAMENTE DI ESSERE SUA CONVIVENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 29 ottobre 2019, n. 44111.



riservato advanced
DISSOCIAZIONE ATTUOSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 28 ottobre 2019.

L'attenuante prevista all'art. 8 D.L. n. 152/1991 non è soggetta al giudizio di bilanciamento fra le circostanze.

accesso libero
ANZIANI MALTRATTATI NELLA CASA DI CURA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 25 ottobre 2019, n. 43649.

Sulla responsabilità dell’operatore socio sanitario di una casa di cura per il maltrattamento egli anziani.

accesso libero
FURTO AGGRAVATO A CHI SOTTRAE UN TROLLEY AL CAPOTRENO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 24 ottobre 2019, n. 43573.



riservato advanced
VENDITA DI CROCS CONTRAFFATTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 23 ottobre 2019.

Ai fini del reato è necessario che il titolo di privativa sia stato effettivamente e realmente conseguito.

riservato advanced
DIVIETO DI SCAMBIARSI CIBO NEL CARCERE DURO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 23 ottobre 2019.

Il divieto di scambiarsi oggetti e cibo vale anche per i detenuti del medesimo “gruppo di socialità” oppure solo per i soggetti appartenenti a “gruppi di socialità” diversi?

riservato abbonati
REATO DI FUGA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 22 ottobre 2019.

La sosta sul luogo dell’incidente deve consentire la propria identificazione e quella del veicolo.

accesso libero
ELEMENTI NON DA SÉ SOLI SUFFICIENTI A FAR RITENERE INTEGRATO IL REATO DI DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 ottobre 2019, n. 43262.



accesso libero
CONVERSIONE DELLA PENA DETENTIVA IN PENA PECUNIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 21 ottobre 2019, n. 43116.



riservato abbonati
COLUI CHE SUBISCE UN PREGIUDIZIO DALLA EDIFICAZIONE ABUSIVA È PERSONA DANNEGGIATA DAL REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 21 ottobre 2019.

Sulla differenza tra persona offesa e persona danneggiata dal reato.

accesso libero
POSIZIONE DI GARANZIA NEI REATI COLPOSI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 18 ottobre 2019, n. 42867.

La posizione di garanzia causa di responsabilità per omicidio colposo non può trovare fonte in un fatto illecito.

riservato advanced
VIOLAZIONE DI SIGILLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 ottobre 2019.

Non integra il reato l’asportazione da veicolo assoggettato a sequestro amministrativo del foglio di segnalazione del sequestro.

riservato advanced
CESSIONE DI STUPEFACENTI: LA PAROLA VA ALLE SEZIONI UNITE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 17 ottobre 2019.

La circostanza attenuante del conseguimento di un lucro di speciale tenuità è applicabile al reato di cessione di sostanze stupefacenti?

accesso libero
IMPUTAZIONE DELLE SPESE PER LA REMUNERAZIONE DEL COADIUTORE IN CASO DI RESTITUZIONE DEL BENE SEQUESTRATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 17 ottobre 2019, n. 42718.



accesso libero
SENZA CIRCOSTANZE AGGRAVANTI A EFFETTO SPECIALE IL REATO DI APPROPRIAZIONE INDEBITA È SEMPRE PROCEDIBILE A QUERELA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 16 ottobre 2019, n. 42395.

Sulla procedibilità d’ufficio del reato di appropriazione indebita.

accesso libero
L’ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITÀ DELL’IMPUTATO È NECESSARIA AFFINCHÈ SIA DISPOSTA LA CONFISCA URBANISTICA ANCHE NELLE IPOTESI DI ESTINZIONE DEL REATO PER INTERVENUTA PRESCRIZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 16 ottobre 2019, n. 42513.



riservato abbonati
TURBATA LIBERTÀ DEGLI INCANTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 15 ottobre 2019.

Ciò che rileva è che il dato di collegamento abbia portato le imprese a presentare offerte coordinate.

riservato abbonati
PIANGE DURANTE IL RAPPORTO SESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 15 ottobre 2019.

Il pianto della donna durante il rapporto sessuale è elemento inequivocabile e sufficiente per dedurne il dissenso.

riservato advanced
CONIUGI PRESENTANO OFFERTE CONCORDATE ALLA GARA D’APPALTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 15 ottobre 2019.

Sulla partecipazione ad una gara di appalto di imprese collegate.

riservato advanced
COLLABORAZIONE CON LA GIUSTIZIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 14 ottobre 2019.

Art 416 bis c.p.: l’attenuante della collaborazione con la giustizia non può essere legata ad un mero atteggiamento di resipiscenza.

accesso libero
QUANDO SCATTA L’AUTORICICLAGGIO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 14 ottobre 2019, n. 42052.

Ai fini del riciclaggio ed autoriciclaggio, non è necessario che il delitto presupposto sia stato accertato con una sentenza di condanna passata in giudicato.

riservato abbonati
DOPO AVER PAGATO IL RAPPORTO CON LA LUCCIOLA, LE RUBA LA BORSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 14 ottobre 2019.

Integra il delitto di rapina colui che si reimpossessa con violenza della somma pagata per una prestazione sessuale.

accesso libero
RISPONDE DI PECULATO L’AMMINISTRATORE CHE USA SOMME DELLA SOCIETÀ PER PAGARE CONTRAVVENZIONI PERSONALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 11 ottobre 2019, n. 41979.

Sul reato di peculato.

accesso libero
QUANDO I GALLI CANTANO...

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 ottobre 2019, n. 41601.

Non serve né la vastità dell'area interessata dalle emissioni sonore, né il disturbo di un numero rilevante di persone ai fini del reato ex art. 659 cod.pen.

riservato advanced
SPAMMING

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 ottobre 2019.

Qual è il pregiudizio nella pratica dello spamming?

riservato abbonati
LA "FERMATA" COSTITUISCE UNA FASE DELLA CIRCOLAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 9 ottobre 2019.

Il termine "conducente" si riferisce sia a colui che guida sia a colui che ha guidato.

accesso libero
RAPPORTO TRA IL DELITTO DI RIMOZIONE OD OMISSIONE DOLOSA DI CAUTELE CONTRO INFORTUNI SUL LAVORO E L’ILLECITO AMMINISTRATIVO DI CUI ALL’ART. 179 DEL CODICE DELLA STRADA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 9 ottobre 2019, n. 41406.



riservato abbonati
CIRCONVENZIONE DI INCAPACE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 7 ottobre 2019.

L'induzione può consistere in un qualsiasi comportamento - come una semplice richiesta - cui la vittima, per le sue minorate condizioni, non sia capace di opporsi.

riservato abbonati
LA VIOLENZA NON RIENTRA TRA I MEZZI DI CORREZIONE O DI EDUCAZIONE RITENUTI LECITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 7 ottobre 2019.

Le condotte violente non rientrano in quelle previste dalla lettera dell'art. 571 c.p.

riservato advanced
L’AGGRAVANTE SPECIALE GIÀ PREVISTA DAL D.I. N. 152 DEL 1991, ART. 7, HA NATURA "OGGETTIVA" O “SOGGETTIVA”?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 4 ottobre 2019.

Criminalità organizzata.

accesso libero
FURTO AI DANNI DI UN'OTTANTENNE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 3 ottobre 2019, n. 40746.

Minorata difesa.

accesso libero
ESCLUSO IL DIRITTO ALLA RIPARAZIONE PER INGIUSTA DETENZIONE SE L’ALIBI È FORNITO IN RITARDO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 3 ottobre 2019, n. 40525.



accesso libero
SE NON C’È MINACCIA DI CHI SI INTRODUCE IN CASA, IL PROPRIETARIO NON PUÒ INVOCARE LA LEGITTIMA DIFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 2 ottobre 2019, n. 40414.

Sugli elementi costitutivi della legittima difesa.

riservato advanced
CONTRAFFAZIONE DEL MARCHIO MONCLER

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 2 ottobre 2019.

Trattandosi di reato di pericolo, non occorre la realizzazione dell’inganno ai fini del delitto ex art. 473 cod.pen..

riservato abbonati
LA CONCESSIONE DELLE ATTENUANTI GENERICHE NON RILEVA AI FINI DELLA PRESCRIZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 2 ottobre 2019.

Attenuanti generiche e prescrizione.

riservato advanced
IGNORA LO STOP E CAGIONA LA MORTE DI UN CENTAURO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 2 ottobre 2019.

Non può essere considerata circostanza imprevedibile, eccezionale ed atipica che altro conducente non rispetti i limiti di velocità.

riservato abbonati
CONFISCA PER EQUIVALENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 1 ottobre 2019.

La confisca per equivalente può riguardare beni che non hanno alcun collegamento diretto con il singolo reato.

accesso libero
MISURE DI PREVENZIONE: NECESSARIA RIVALUTAZIONE DELL’ATTUALITÀ DELLA PERICOLOSITÀ SOCIALE AL MOMENTO DELL’ESECUZIONE DELLA MISURA SOSPESA PER LA DETENZIONE DI LUNGA DURATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 1 ottobre 2019, n. 40121.



accesso libero
NON PUÒ ESSERCI ECCESSO COLPOSO SENZA LEGITTIMA DIFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 30 settembre 2019, n. 39977.

Sugli elementi costitutivi dell’eccesso colposo.

riservato advanced
ODIO RAZZIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 30 settembre 2019.

Frasi discriminatorie nei confronti di un cittadino extracomunitario.

riservato abbonati
LA BUONA FEDE VA INTESA IN TERMINI DI NON CONOSCIBILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 26 settembre 2019.

Non può certamente ipotizzarsi una condizione di buona fede e di affidamento incolpevole allorquando un dato fatto illecito non sia stato conosciuto, ma risultasse pur sempre "conoscibile".

riservato advanced
QUANDO SI PERFEZIONA L’ESTORSIONE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 26 settembre 2019.

L’estorsione si perfeziona anche quando la intimidazione è diretta a terzi.

accesso libero
PERFEZIONAMENTO DEL DELITTO DI ESTORSIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 26 settembre 2019, n. 39424.



accesso libero
L’ELEMENTO SOGGETTIVO NEL DELITTO DI RICICLAGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 26 settembre 2019, n. 39401.



accesso libero
CONCORSO DEI NECROFORI CON GLI IMPRESARI DELLE ONORANZE FUNEBRI NEL DELITTO DI ILLECITA CONCORRENZA CON VIOLENZA O MINACCIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 25 settembre 2019, n. 39371.



accesso libero
QUANDO LA COSTRIZIONE COMPORTA L’ANNICHILIMENTO DELLE CAPACITÀ VOLITIVE C’È ESTORSIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 settembre 2019, n. 39138.

Discrimen tra estorsione e esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

accesso libero
DIFFAMAZIONE: COSA DEVE VERIFICARE IL GIUDICE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 24 settembre 2019, n. 39059.



accesso libero
RISPONDE DI ABUSO D’UFFICIO L’AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO CHE CERCA DI ACQUISTARE L’IMMOBILE DELL’ASSISTITO CON VANTAGGI ESCLUSIVAMENTE PERSONALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 20 settembre 2019, n. 38875.

Sul reato di abuso d’ufficio.

riservato advanced
DIFFAMAZIONE ON LINE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 settembre 2019.

La ricerca su Wikipedia non garantisce la verità della notizia.

accesso libero
COSA SI RICOMPRENDE NEL CONCETTO DI COSE LASCIATE PER NECESSITÀ E CONSUETUDINE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 settembre 2019, n. 38900.

Sull’aggravante del bene esposto alla pubblica fede.

riservato advanced
FURTO DI PORTAFOGLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 settembre 2019.

Anche i documenti contenuti nel portafogli hanno un “valore” ai fini del riconoscimento dell’attenuante del danno di speciale tenuità.

accesso libero
LA DICHIARAZIONE O L’ELEZIONE DI DOMICILIO HANNO EFFETTI ESTESI ALL’INTERO PROCEDIMENTO PENALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 19 settembre 2019, n. 38732.



accesso libero
SE L’ALCOLTEST RISULTA POSITIVO, CHI HA L’ONERE DI PROVARE L’AVVENUTA OMOLOGAZIONE E REVISIONE DELL’ETILOMETRO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 19 settembre 2019, n. 38618.



riservato advanced
DROGHE LEGGERE: È DA DEFINIRE L’INGENTE QUANTITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 19 settembre 2019.

Rimessa alle Sezioni Unite la questione relativa alla quantità necessaria a far scattare l’aggravante dell’ingente quantità con riferimento alle droghe leggere.

accesso libero
ANCHE SE L’INIZIATIVA DELLA PATTUIZIONE È DELLA VITTIMA SI CONFIGURA IL DELITTO DI USURA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 18 settembre 2019, n. 38551.

Sul reato di usura.

riservato abbonati
VIOLENZA SESSUALE TENTATA O CONSUMATA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 settembre 2019.

Sussiste la forma consumata in caso di contatto lascivo con la zona erogena del fondoschiena della vittima.

accesso libero
L’INGRESSO IN CARCERE DEL DIFENSORE DELL’ASSISTITO CON IL PC PORTATILE È UN’IPOTESI RESIDUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 settembre 2019, n. 38609.



riservato abbonati
MALTRATTAMENTI IN DANNO DELLA FIGLIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 17 settembre 2019.

Ai fini dei maltrattamenti occorre una persistente azione vessatoria idonea a ledere la personalità della vittima.

riservato advanced
OFFESE IN SCRITTI E DISCORSI PRONUNCIATI DINANZI ALLE AUTORITÀ GIUDIZIARIE O AMMINISTRATIVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 17 settembre 2019.

L’applicabilità dell’esimente ex art. 598 c.p. è limitata alle espressioni offensive contenute in scritti difensivi inviati alle "parti" processuali.

accesso libero
FALSA ATTESTAZIONE CIRCA LA PRESENZA IN UFFICIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 17 settembre 2019, n. 38278.

Le mendaci attestazioni del pubblico dipendente circa la presenza in ufficio riportata nei cartellini marcatempo e nei fogli di presenza sono destinate esclusivamente a controlli interni della Pubblica amministrazione.

accesso libero
PER L’APERTURA O IL MANTENIMENTO DI STRUTTURE IN CUI SI UTILIZZANO LE TECNOLOGIE DELLA TELEMEDICINA NON È NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE DELLA REGIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 17 settembre 2019, n. 38485.



riservato advanced
APPROPRIAZIONE DEI SOLDI EROGATI PER IL FUNZIONAMENTO DEI GRUPPI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 16 settembre 2019.

Non sussiste peculato nel caso in cui il pubblico agente non giustifichi l'utilizzo illegittimo del contributo erogato.

riservato abbonati
USO DI ATTO FALSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 settembre 2019.

Ai fini del reato ex art. 489 c.p. è necessario che l’agente non abbia concorso nella falsità o che non si tratti di concorso punibile.

riservato advanced
CONCORSO FORMALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 settembre 2019.

Il sequestro di persona è assorbito nella violenza sessuale, quando la privazione della libertà personale della vittima si protrae per il tempo necessario a commettere l’abuso sessuale.

accesso libero
INFORTUNI SUL LAVORO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 12 settembre 2019, n. 37761.

Il committente è sempre tenuto a verificare l’idoneità tecnico professionale di chi esegue i lavori.

accesso libero
LA RILEVANZA SOCIALE DEL TEMA OGGETTO DI CRITICA SCRIMINA LA CONDOTTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 settembre 2019, n. 37864.

Sulla scriminante del diritto di critica.

riservato advanced
L’ESCLUSIONE DELLA PUNIBILITÀ PREVISTA PER IL CONIUGE DALL’ART. 649 C.P. NON SI ESTENDE AL CONVIVENTE MORE UXORIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - ORDINANZA 12 settembre 2019.

Sulla esclusione della punibilità prevista per il coniuge dall’art. 649 c.p..

riservato abbonati
COLLUSIONE TRA UN PRIVATO E UN MILITARE DELLA GUARDIA DI FINANZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 12 settembre 2019.

La fattispecie di collusione tra privato e ufficiale della Guardia di finanza è punita per la sola conclusione dell’accordo collusivo.

riservato advanced
RICICLAGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 11 settembre 2019.

Elemento materiale del delitto di riciclaggio.

riservato abbonati
METODO MAFIOSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 11 settembre 2019.

Sulla circostanza aggravante di cui all'art. 7 legge n. 203 del 1991.

accesso libero
CONCORSO IN USURA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 11 settembre 2019, n. 37631.

Risponde di usura il soggetto che, dopo la formazione del patto usurario, riesce ad ottenere il pagamento del credito.

riservato advanced
PER I MALTRATTAMENTI NON BASTA UN FIGLIO IN COMUNE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 11 settembre 2019.

Figlio in comune senza essere mai sati conviventi: non sussistono i maltrattamenti.

riservato advanced
CONDOTTE PREVARICATORIE VERSO I FIGLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 11 settembre 2019.

L'uso sistematico della violenza verso i figli integra gli estremi dei maltrattamenti.

riservato advanced
AUTORICICLAGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 settembre 2019.

La distrazione dell'azienda e la sua successiva gestione configurano il reato di autoriciclaggio.

accesso libero
PECULATO PER IL NOTAIO CHE SI APPROPRIA DI SOMME DI CUI DISPONE NELL’AMBITO DI UNA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 10 settembre 2019, n. 37515.



riservato abbonati
DANNI ALL’AMBIENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 9 settembre 2019.

Sulla condotta di chi abbandona l’autovettura da demolire per strada.

accesso libero
OCCULTAMENTO DI DOCUMENTI CONTABILI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 9 settembre 2019, n. 37348.



accesso libero
UN MERO SOPRALLUOGO DEL FUNZIONARIO COMUNALE NON PUÒ GENERARE UNA POSIZIONE DI GARANZIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 6 settembre 2019, n. 37224.

Sulla posizione di garanzia nei reati colposi.

riservato advanced
BORSE CONTRAFFATTE: XV AL POSTO DI LV

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 6 settembre 2019.

Elemento oggettivo della contraffazione.

accesso libero
RICORSO ABUSIVO AL CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 3 settembre 2019, n. 36985.

Il delitto di ricorso abusivo al credito è punibile solo laddove intervenga la sentenza dichiarativa di fallimento.

riservato advanced
DERUBATO MENTRE VA IN GIRO CON LO ZAINO IN SPALLA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 3 settembre 2019.

Sussiste destrezza in caso di furto di quanto custodito nello zaino che la persona offesa porta sulle spalle.

riservato advanced
MALTRATTAMENTI VERSO LA FIGLIA CHE ABBRACCIA UNA CULTURA “OCCIDENTALE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 settembre 2019.

L’animus corrigendi non rende lecito l'uso sistematico di violenza da parte del genitore.

riservato abbonati
FALSE INFORMAZIONI AL PUBBLICO MINISTERO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 settembre 2019.

È configurabile il reato ex art. 371 bis c.p. anche nel caso in cui le indagini riguardino una notizia di reato non ancora delineata.

riservato advanced
EVASIONE DAGLI ARRESTI DOMICILIARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 2 settembre 2019.

Evade dagli arresti domiciliari per recarsi in ospedale a togliere i punti di sutura.

riservato abbonati
IL CONTESTO “AMICALE” NON È IDONEO AD ESCLUDERE LO STALKING

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 29 agosto 2019.

Atti persecutori.

accesso libero
NON RISPONDE DEL REATO DI CUI ALL’ART. 73 D.LGS. 159/2011 IL SOGGETTO, SOTTOPOSTO A UNA MISURA DI PREVENZIONE PERSONALE, CHE CONDUCA SENZA PATENTE UN CICLOMOTORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 29 agosto 2019, n. 36648.



accesso libero
L’ADESCAMENTO DI MINORI SUI SOCIAL SI CONSUMA NEL LUOGO IN CUI SI TROVA LA VITTIMA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 28 agosto 2019, n. 36492.

Consumazione del reato di adescamento di minori.

accesso libero
DONNA AGGREDITA IN SPIAGGIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 28 agosto 2019, n. 36486.

Quando sussiste la minore gravità nella violenza sessuale?

riservato advanced
DETERMINAZIONE DI PENE ACCESSORIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 21 agosto 2019.

Reato continuato e pene accessorie.

accesso libero
VILIPENDIO DELLA REPUBBLICA COMMESSO DA UN MILITARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 13 agosto 2019, n. 35988.



accesso libero
ART. 392 C.P.: QUANDO SUSSISTE LA VIOLENZA SULLA COSA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 agosto 2019, n. 35876.

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

accesso libero
LA COPIA DI UN ATTO INESISTENTE NON INTEGRA IL REATO DI FALSITÀ MATERIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 8 agosto 2019, n. 35814.

Sul reato di falsità materiale.

riservato abbonati
QUANDO LA MOGLIE E L’AMANTE VIVONO SOTTO LO STESSO TETTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 6 agosto 2019.

Costretta a tollerare la convivenza sotto lo stesso tetto con un’altra donna: sussistono i maltrattamenti.

accesso libero
I FARMACI OMEOPATICI SONO RICONDUCIBILI AL CONCETTO DI MEDICINALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 5 agosto 2019, n. 35627.



riservato abbonati
COLTIVAZIONE DI MARIJUANA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 2 agosto 2019.

È sufficiente l’idoneità della pianta a produrre droga per configurare la coltivazione di stupefacenti?

accesso libero
OLTRAGGIO A P.U.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 1 agosto 2019, n. 35428.

Ai fini dell’oltraggio, devono essere presenti almeno due persone.

riservato abbonati
VIOLENZA SESSUALE PER RABBIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 1 agosto 2019.

Invadere la sfera sessuale per rabbia non esclude la violenza sessuale.

riservato advanced
RIPRODUZIONE IRONICA DI MARCHI CELEBRI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 31 luglio 2019.

Non sussiste contraffazione se la riproduzione avviene a fini parodistici.

riservato advanced
COSTRINGE LA EX AD USCIRE DALLA MACCHINA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 31 luglio 2019.

Sulla nozione di violenza privata.

riservato advanced
FURTO DI PORTAFOGLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 30 luglio 2019.

Quando si configura il furto con destrezza?

accesso libero
IL CANCELLIERE PUÒ ACCEDERE AL RE.GE. SOLO PER RAGIONI DI UFFICIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 30 luglio 2019, n. 34803.

Condannato ex art. 615 ter cod. pen. il cancelliere che accede al Re.Ge. abusivamente.

riservato abbonati
ACQUISTO O RICEZIONE DI MODULI IN BIANCO DI ASSEGNI BANCARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019.

Sulla violazione delle regole che disciplinano la circolazione degli assegni.

riservato abbonati
LA RECEPTION DI UN ALBERGO NON È LUOGO DI PRIVATA DIMORA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019.

I luoghi di lavoro, di per sé, non costituiscono privata dimora.

riservato abbonati
PEDONE UCCISO: DI CHI È LA COLPA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019.

Omicidio stradale.

riservato advanced
ACQUISTO DI CELLULARE DA SOGGETTO SCONOSCIUTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019.

Sussiste il dolo di ricettazione nell’acquisto di un telefono cellulare fuori dai canali ufficiali di commercializzazione.

accesso libero
MEDICI IN SERVIZIO DI GUARDIA MEDICA: COMMETTONO IL DELITTO DI RIFIUTO DI ATTI D’UFFICIO SE NON ADERISCONO ALLA RICHIESTA DI URGENTE INTERVENTO DOMICILIARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019, n. 34535.



accesso libero
INFORTUNI SUL LAVORO: VALUTAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DELLE OPERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 29 luglio 2019, n. 34398.



riservato advanced
ACCESSO ABUSIVO AL PROFILO SKYPE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 26 luglio 2019.

Sull'accesso abusivo al profilo Skype della moglie al fine di addebitarle la separazione.

riservato abbonati
QUEL BAMBINO È UN ANIMALE!

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 luglio 2019.

Sono ingiuriose quelle espressioni con le quali si "disumanizza" la vittima, assimilandola a cose o animali.

accesso libero
LE SPESE PAZZE DEI POLITICI INTEGRANO PECULATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 25 luglio 2019, n. 33831.

Sulla qualità di pubblico ufficiale nel reato di peculato.

accesso libero
POST INCIDENTE STRADALE: RUOLO DEL SOGGETTO AGENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 25 luglio 2019, n. 33789.



accesso libero
L’UNIVOCITÀ E LA IDONEITÀ DEGLI ATTI VANNO VALUTATE EX ANTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 25 luglio 2019, n. 33497.

La punibilità del tentativo va ravvisata nella esposizione a pericolo del bene giuridico tutelato.

riservato advanced
NON BASTA UNA TIRATA DI CAPELLI AI FINI DELLE LESIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 24 luglio 2019.

Sulla nozione di malattia.

riservato abbonati
DANNO DI SPECIALE TENUITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 24 luglio 2019.

Ai fini della circostanza attenuante ex art. 62 cod. pen. rileva anche il patimento della vittima per l’intrusione subita nel proprio domicilio.

accesso libero
INTERRUZIONE DI LAVORI EDILI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 23 luglio 2019, n. 33213.

Sulla violenza privata.

riservato advanced
COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI DERIVATI DALLA COLTIVAZIONE DELLA CANNABIS LIGHT

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 23 luglio 2019.

Sulla cessione, vendita e commercializzazione a qualsiasi titolo al pubblico di prodotti derivati dalla coltivazione della cannabis sativa L..

accesso libero
SCRIMINANTE DELLA PROVOCAZIONE EX ART. 599 C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 luglio 2019, n. 32829.

Nei programmi tv di gossip la reazione ingiuriosa per filmati andati in onda in precedenza può essere scriminata per provocazione.

riservato abbonati
NOZIONE DI MALTRATTAMENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 22 luglio 2019.

Ai fini dei maltrattamenti, occorre accertare la abitualità e ripetitività della condotta lungo un ambito temporale rilevante.

riservato advanced
FURTO IN ABITAZIONE AI DANNI DI DUE ANZIANI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 luglio 2019.

Furto in abitazione: usano lo stratagemma della vendita porta a porta di piantine per introdursi in casa di due anziani.

riservato abbonati
PRESENTARE UN DURC FALSO È REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 luglio 2019.

Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

riservato advanced
VIOLAZIONE DI DOMICILIO DELL’EX CONIUGE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 luglio 2019.

Integra violazione di domicilio la condotta dell’ex coniuge che si introduce nell’abitazione già familiare assegnata in via esclusiva alla moglie separata.

riservato abbonati
L’ESPOSTO AL COA NON INTEGRA REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 19 luglio 2019.

L'esposto al Consiglio dell’Ordine contenente dubbi e perplessità sulla correttezza professionale di un legale non integra diffamazione.

accesso libero
IL GIUDICE PENALE PUÒ DISPORRE LA CONFISCA DI OPERE ESEGUITE IN VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DEL COD. NAV.?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 19 luglio 2019, n. 32359.



accesso libero
COMMETTE FURTO CHI SI IMPOSSESSA DI UN CELLULARE RUBATO E SUCCESSIVAMENTE ABBANDONATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 19 luglio 2019, n. 32419.

La cosa rubata e successivamente abbandonata dal ladro non costituisce "res derelicta" appropriabile.

riservato abbonati
PORTARE CON SÉ IL FIGLIO MINORE ALL'ESTERO SENZA IL CONSENSO DEL CONIUGE INTEGRA REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 18 luglio 2019.

Anche se il trattenimento è di breve durata costituisce reato portare con sé il minore all'estero.

riservato abbonati
OMESSO MANTENIMENTO DI UN FIGLIO DISABILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 18 luglio 2019.

L'obbligo di mantenere un figlio inabile è permanente.

accesso libero
IL PADRONE DI UN CANE È RESPONSABILE DELLE LESIONI CAUSATE DALL’ANIMALE ANCHE IN CASO DI COMPORTAMENTI IMPRUDENTI ALTRUI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 18 luglio 2019, n. 31874.

Sulla posizione di garanzia dei padroni di animali.

riservato advanced
GIUDIZIO “EX ANTE” PER LA LEGITTIMA DIFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 18 luglio 2019.

Sull’accertamento relativo alla scriminante della legittima difesa reale o putativa e dell’eccesso colposo.

accesso libero
LA LEGGE SPAZZACORROTTI AL VAGLIO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - ORDINANZA 18 luglio 2019, n. 31853.

L’inclusione del delitto di peculato tra i reati ostativi all'applicazione di misure alternative alla detenzione

riservato abbonati
ART. 570 COD. PEN.: LA DETENZIONE PROLUNGATA NON GIUSTIFICA L’INADEMPIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 17 luglio 2019.

La detenzione non fa venir meno il dovere di assicurare ai figli minorenni i mezzi di sussistenza.

riservato advanced
INTRODUZIONE NELLO STATO E COMMERCIO DI PRODOTTI CON SEGNI FALSI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 16 luglio 2019.

L'art. 474 c.p. tutela la fede pubblica.

accesso libero
SENZA L’IMMINENTE PERICOLO NON C’È L’ATTENUANTE DELLA PROVOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 12 luglio 2019, n. 30707.

Compatibilità tra dolo d’impeto e dolo eventuale.

riservato advanced
IUS EXCLUDENDI DEL CONIUGE SEPARATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 luglio 2019.

Il diritto di esclusione dall’abitazione può essere fatto valere anche nei confronti del proprietario.

accesso libero
COLPA PROFESSIONALE DELL'EQUIPE MEDICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 12 luglio 2019, n. 30626.

Responsabilità medica.

accesso libero
USO DEL PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA CONTRAFFATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 luglio 2019, n. 30740.



accesso libero
DECRETO PENALE DI CONDANNA: IL COMMA 1 BIS DELL’ART. 459 C.P.P. È NORMA PROCESSUALE CON EFFETTI SOSTANZIALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 12 luglio 2019, n. 30691.



riservato advanced
PORTAFOGLI RUBATO IN DISCOTECA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 11 luglio 2019.

Il controllo del personale di vigilanza non rileva ai fini della sottrazione del bene ma incide soltanto sul conseguente impossessamento.

accesso libero
UTILIZZO DI CARTA DI CREDITO RUBATA PER TRASFERIRE ILLECITAMENTE FONDI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 11 luglio 2019, n. 30480.

Differenze tra il delitto di frode informatica e l’indebita utilizzazione di carte di credito.

accesso libero
IL COMMERCIO DELLA CANNABIS SATIVA È SEMPRE REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 10 luglio 2019, n. 30475.

Rapporti tra l. 242/16 e T.U. stupefacenti.

riservato advanced
MINACCIA DUE AGENTI DELLA POLIZIA PER OPPORSI ALLA MULTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 10 luglio 2019.

Resistenza a pubblico ufficiale.

accesso libero
LA CONSUMAZIONE DI PIÙ REATI IN RELAZIONE ALLO STATO DI TOSSICODIPENDENZA È UN INDICE RIVELATORE DELLA CONTINUAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 luglio 2019, n. 30468.



accesso libero
VIOLENZA PRIVATA PER LA PARCHEGGIATRICE ABUSIVA CHE SOTTRAE IL TICKET DI PARCHEGGIO DALLE MANI DELLA PERSONA OFFESA, LO STRAPPA E LO BUTTA A TERRA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 luglio 2019, n. 30439.



riservato abbonati
NON C’È VIOLENZA PRIVATA SE GLI ATTI DI VIOLENZA SIANO ESSI STESSI PRODUTTIVI DELL'EFFETTO LESIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 luglio 2019.

Annullata la condanna di una parcheggiatrice per aver distrutto un ticket di parcheggio in presenza di chi ne era in possesso.

riservato abbonati
USO ABUSIVO DEL TELEFONO DI UFFICIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 9 luglio 2019.

Ai fini del peculato d’uso occorre che sia prodotto un danno apprezzabile al patrimonio della P.A. o di terzi, ovvero una lesione concreta alla funzionalità dell’ufficio.

riservato abbonati
INVASIONE DELLA SEDE FERROVIARIA DA PARTE DEL BOVINO IN FUGA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 9 luglio 2019.

Pericolo di disastro ferroviario.

riservato abbonati
LA LESIONE AL PIUMAGGIO DEI VOLATILI NE COMPROMETTE LA LIBERTÀ DI MOVIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019.

Maltrattamento di animali.

riservato advanced
AVVOCATO MANDA LETTERE MINATORIE ALLA CONTROPARTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019.

Integra il reato ex art. 393 cod. pen. la condotta del legale che persegue gli interessi del cliente con condotte minatorie nei confronti della controparte.

accesso libero
ATTENUANTE DELLA MINIMA PARTECIPAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019, n. 29641.

Non può essere riconosciuta l’attenuante della minima partecipazione a chi individua il luogo del reato.

riservato advanced
OMESSA SPIEGAZIONE SULLA PROVENIENZA DI UN CELLULARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019.

Ricettazione per colui che viene trovato in possesso di un cellulare se non fornisce spiegazioni sull’origine del possesso.

riservato advanced
TORNANO I FURBETTI DEL CARTELLINO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019.

Sulla condotta del medico che in ospedale attesta reiteratamente un numero di ore lavorative superiore a quelle effettivamente svolte.

accesso libero
ACCERTAMENTO DELLO STATO DI ALTERAZIONE PSICO-FISICA DA ASSUNZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI O PSICOTROPE DEL CONDUCENTE DI UN’AUTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019, n. 29543.



accesso libero
LA TITOLARITÀ DI UNA DELEGA NON È SUFFICIENTE AD ACCERTARE LA DISPONIBILITÀ DEI BENI DA SOTTOPORRE A SEQUESTRO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 luglio 2019, n. 29692.



accesso libero
DETENZIONE DOMICILIARE PER IL DETENUTO AFFETTO DA UNA SERIA PATOLOGIA PSICHICA NON INCIDENTE SULLA IMPUTABILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 5 luglio 2019, n. 29488.



riservato advanced
PROVOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 luglio 2019.

Ai fini della provocazione, la risposta deve essere adeguata alla gravità del fatto ingiusto.

riservato abbonati
MOLESTIE DA PARTE DELLA SOCIETÀ INCARICATA DEL RECUPERO CREDITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 4 luglio 2019.

Condannato l’amministratore della società per aver compiuto numerose telefonate verso un debitore per ottenere il saldo di quanto dovuto.

accesso libero
RISPONDE DI TENTATO OMICIDIO IL RAPINATORE CHE ACCIDENTALMENTE SPARA ALLA GUARDIA GIURATA MENTRE RUBA IL BOTTINO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 3 luglio 2019, n. 29101.

Sul reato tentato.

riservato abbonati
FALSE BORSE PRADA E D&G

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 2 luglio 2019.

Commercio di prodotti con segni falsi.

riservato advanced
CHI RISPONDE DEGLI SCHIAMAZZI NOTTURNI DEGLI AVVENTORI DEL LOCALE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 2 luglio 2019.

Il gestore del locale deve impedire i continui schiamazzi notturni degli avventori in sosta davanti al locale.

riservato abbonati
MINORE GRAVITÀ NELLA VIOLENZA SESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 2 luglio 2019.

Ai fini della diminuente della minore gravità nella violenza sessuale deve farsi riferimento ad una valutazione globale del fatto.

riservato advanced
CONTINUAZIONE: NO ALLA SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA SE TUTTI I FATTI NON SONO COMMESSI DOPO I 70 ANNI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 1 luglio 2019.

Sulla disciplina della sospensione condizionale in caso di continuazione di reati.

riservato abbonati
TESI DELL’ASSORBIMENTO IN MATERIA DI STUPEFACENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 1 luglio 2019.

Se il dato quantitativo ed il contesto temporale sono i medesimi, per le diverse condotte previste dall’art. 73 TU Stupefacenti si realizza l’assorbimento.

accesso libero
IL C.D. PICCOLO SPACCIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 1 luglio 2019, n. 28359.



riservato abbonati
FAVOREGGIAMENTO DELL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 28 giugno 2019.

Sulla condotta di chi compie atti finalizzati a procurare l'ingresso senza titolo di minore straniero.

riservato advanced
ESCLUSA LA LEGITTIMA DIFESA SE SI AGISCE PER RISENTIMENTO O RITORSIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 28 giugno 2019.

Legittima difesa.

accesso libero
RAPPORTO TRA LA SOCIETÀ DI RACCOLTA DI SCOMMESSE SPORTIVE E L’OPERATORE NAZIONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 28 giugno 2019, n. 28301.

Sul reato e sulla circostanza aggravante contestabili

accesso libero
LA CAUSA DI NON PUNIBILITÀ PREVISTA DALLA GELLI-BIANCO VALE SOLO IN CASO DI IMPERIZIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019, n. 28086.

Sulla causa di non punibilità dell'esercente la professione sanitaria.

accesso libero
QUALE NORMATIVA È APPLICABILE ALLE LESIONI DERIVANTI DA ATTIVITÀ MEDICA SVOLTA NEL 2011?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019, n. 28102.

Responsabilità medica.

riservato abbonati
QUANDO I MALTRATTAMENTI SUL POSTO DI LAVORO INTEGRANO REATO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019.

Condotte vessatorie in società.

riservato advanced
INDUZIONE INDEBITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019.

La persona che versa del denaro in vista del risultato a sé favorevole di un giudizio commette il reato ex art. 319 quater c.p..

accesso libero
CONTENUTO DELLA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE DEL DIFENSORE ALL’ASSUNZIONE DI INFORMAZIONI DA PERSONA DETENUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 27 giugno 2019, n. 28216.



riservato advanced
SOPPRESSIONE DI ATTI VERI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 giugno 2019.

La soppressione costituisce un genus comprendente le species della distruzione e dell'occultamento.

riservato abbonati
DISTURBO DELLA QUIETE NEL CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 26 giugno 2019.

Il reato si configura a prescindere dal numero di persone disturbate dalle emissioni.

accesso libero
A QUALE PROCEDURA SI RICORRE SE IL DIFENSORE D’UFFICIO RIFIUTA LA DOMICILIAZIONE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 25 giugno 2019, n. 27935.



riservato advanced
RICETTAZIONE DI UN TELEFONO CELLULARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 25 giugno 2019.

Dolo di ricettazione.

riservato abbonati
QUANDO IL LAVORATORE È NEGLIGENTE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 25 giugno 2019.

Infortuni sul lavoro.

accesso libero
L’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO CHE TRATTIENE LE SOMME A LUI VERSATE DAI CONDÒMINI E DESTINATE AI PAGAMENTI COMMETTE IL REATO DI APPROPRIAZIONE INDEBITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 giugno 2019, n. 27822.



accesso libero
LINEA DI DISCRIMEN TRA ESTORSIONE E ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 giugno 2019, n. 27816.

Integra estorsione attuare una condotta fortemente intimidatoria per realizzare una pretesa che un’azione civile non potrebbe soddisfare (con annotazione di Valentina Spizzirri).

accesso libero
RAPINA PER CHI SI RIAPPROPRIA DEL BENE, GIÀ SOTTRATTO, ALLA PRESENZA DEL PROPRIETARIO CHE LO HA RITROVATO E PRESIDIATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 giugno 2019, n. 27842.



riservato advanced
TRATTENERE LA SOMMA LIQUIDATA PER LE SPESE LEGALI COSTITUISCE UN ILLECITO CIVILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 giugno 2019.

Non integra appropriazione indebita la condotta della parte vincitrice di una causa civile che trattiene la somma liquidata dal giudice per le spese legali.

riservato advanced
NON SUSSISTE MINORATA DIFESA SE IL FATTO È COMMESSO IN SERATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 giugno 2019.

Sulla configurabilità della minorata difesa.

riservato advanced
LO STATO DI BISOGNO NON È ESCLUSO DALL’INTERVENTO DI TERZI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 21 giugno 2019.

Sulla violazione dell'obbligo di assistenza familiare.

riservato abbonati
QUANDO SUSSISTE L’OBBLIGO DI DENUNCIA DEL PUBBLICO UFFICIALE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 21 giugno 2019.

Se oggetto dell’omissione è l’avvio di una pur doverosa attività ispettiva, mirata all’analisi di molti casi di malattia professionale, non sussiste il reato.

accesso libero
SOSPENSIONE DALL’ESERCIZIO DELLA RESPONSABILITÀ GENITORIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 21 giugno 2019, n. 27705.

Alla condanna ex art. 574 bis cod. pen. consegue automaticamente la sospensione dall’esercizio della responsabilità genitoriale?

accesso libero
OMICIDIO COLPOSO PER L’OSTETRICA CHE CAGIONA LA MORTE DEL FETO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 20 giugno 2019, n. 27539.

Responsabilità medica.

riservato advanced
SE NON ESISTE ALCUN INTERESSE PUBBLICO, LA NOTIZIA NON PUÒ ESSERE DIVULGATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 giugno 2019.

Riservatezza e dignità possono essere "compressi" nel bilanciamento con il diritto all’informazione.

riservato abbonati
MINACCIA PER RIOTTENERE IL POSTO DI LAVORO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 20 giugno 2019.

Si configura il delitto di violenza privata e non quello di estorsione se la minaccia posta in essere dall’agente, pur essendo diretta al conseguimento di un ingiusto profitto, non arreca alcun danno alla vittima del reato.

riservato advanced
ASSENTEISMO DAL LAVORO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019.

Sull’omessa registrazione degli allontanamenti dal posto di lavoro.

accesso libero
L’ASSOLUZIONE EX ART. 131 BIS C.P. PRECLUDE LA CONDANNA DELL’IMPUTATO AL RISARCIMNTO DEL DANNO E AL PAGAMENTO DELLE SPESE PROCESSUALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019, n. 26949.



riservato advanced
IMMISSIONE IN RETE DI IMMAGINI PEDOPORNOGRAFICHE DELLA FIGLIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019.

Pornografia minorile.

accesso libero
PECULATO DI VOCI STIPENDIALI PERCEPITE ILLEGITTIMAMENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019, n. 26969.

Sulla quantificazione del profitto ai fini del sequestro ex art. 322 ter c.p.

riservato advanced
MANCATO VERSAMENTO INTEGRALE DELL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019.

Sull’omesso versamento dell’assegno periodico per il mantenimento, l’educazione e l’istruzione dei figli.

riservato abbonati
QUALI OBBLIGHI HA IL TRASPORTATO IN CASO DI INCIDENTE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019.

Il passeggero non risponde dei reati di fuga e di omissione di soccorso a seguito di incidente.

riservato abbonati
ALLE S.U. VA L’ILLECITA CONCORRENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 giugno 2019.

Come si configura il reato di illecita concorrenza con minaccia o violenza?

accesso libero
RESTITUZIONE DEI BENI SEQUESTRATI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 17 giugno 2019, n. 26606.



riservato advanced
MINACCIA CON COLTELLO AI FINI DELLA RISCOSSIONE DI UN CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 17 giugno 2019.

Estorsione o esercizio arbitrario delle proprie ragioni?

accesso libero
CONCORSO FORMALE TRA I REATI EX ARTT. 615 TER E 640 TER C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 17 giugno 2019, n. 26604.

L’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico e la frode informatica tutelano beni giuridici differenti.

accesso libero
GLI ATTI DI VIOLENZA DEI GENITORI SUI MINORI NON POSSONO MAI QUALIFICARSI ABUSO DEI MEZZI DI CORREZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 14 giugno 2019, n. 26366.

Sul reato di lesioni personali.

riservato advanced
COMMESSA PALPEGGIATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 14 giugno 2019.

Violenza sessuale ai danni della commessa di un pubblico esercizio.

riservato abbonati
CONFISCA PER EQUIVALENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 13 giugno 2019.

L’integrale pagamento del debito conduce alla non operatività della confisca.

riservato advanced
DÀ OSPITALITÀ AD UN ESPONENTE MAFIOSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 13 giugno 2019.

Sull’agevolazione dell’attività di un’associazione di tipo mafioso.

accesso libero
ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE FORENSE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 13 giugno 2019, n. 26113.

La presentazione di una istanza di sostituzione della misura cautelare è un atto "tipico" di assistenza legale.

riservato abbonati
OMESSA PREDISPOSIZIONE DI SEGNALETICA STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 13 giugno 2019.

Responsabilità del soggetto incaricato della manutenzione stradale per l'incidente stradale causato da omessa o insufficiente manutenzione.

accesso libero
TRUFFA O ESTORSIONE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 13 giugno 2019, n. 26102.

Sussiste estorsione se il male minacciato è certo e realizzabile.

riservato abbonati
INQUINAMENTO AMBIENTALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 12 giugno 2019.

L’inquinamento ambientale è punibile anche a titolo di dolo eventuale.

riservato advanced
FERISCE L’AMANTE DELLA EX: NO ALLA LEGITTIMA DIFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 giugno 2019.

Non sussiste legittima difesa nel caso in cui lo scontro tra due soggetti sia inserito in un quadro complessivo di sfida.

accesso libero
NO BIS IN IDEM QUANDO NON VI È COINCIDENZA TRA IL DESTINATARIO DELLA SANZIONE PENALE E QUELLO DELLA SANZIONE AMMINISTRATIVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 11 giugno 2019, n. 25734.



riservato abbonati
MINACCIA IN CASO DI DIMISSIONI IMPOSTE AL LAVORATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 giugno 2019.

Condannato il direttore di uno stabilimento per aver costretto un proprio dipendente a rassegnare le dimissioni.

accesso libero
SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA SUBORDINATA AL RISARCIMENTO DEL DANNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 giugno 2019, n. 25593.



accesso libero
DETENZIONE DI MATERIALE PORNOGRAFICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 giugno 2019, n. 25558.

La detenzione di materiale pornografico può configurarsi con due condotte: il procurarsi ed il detenere.

accesso libero
ECCEZIONE ALL’INCOMPATIBILITÀ DELLA CONTINUAZIONE CON I REATI COLPOSI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 giugno 2019, n. 25538.



riservato abbonati
AI FINI DELLO SPACCIO, NON CONTANO SOLO I LIMITI TABELLARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 giugno 2019.

Stupefacenti: i limiti tabellari rappresentano solo uno dei parametri rilevanti ai fini dell’affermazione della responsabilità.

accesso libero
CONCORSO NEL REATO PROPRIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 7 giugno 2019, n. 25390.

Se l’extraneus non conosce la qualifica soggettiva dell’intraneus non risponde del reato proprio.

riservato advanced
CONCORSO NEL REATO O CONNIVENZA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 7 giugno 2019.

Trasporto di droga.

riservato advanced
NON BASTA ESSERE INCINTA PER AVER DIRITTO ALLA CASA COMUNALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 7 giugno 2019.

L'edilizia popolare risolve le esigenze abitative attraverso procedure pubbliche.

accesso libero
L’OMESSA APPLICAZIONE DEL’ORDINE DI DEMOLIZIONE DELL’IMMOBILE ABUSIVO NELLA SENTENZA DI PATTEGGIAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 5 giugno 2019, n. 25064.



accesso libero
COLPA PROFESSIONALE: OCCORRE ACCERTARE SE L’EVENTO LESIVO SAREBBE STATO EVITATO O DIFFERITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 5 giugno 2019, n. 24922.

Sull’accertamento della penale responsabilità del medico per colpa omissiva.

riservato advanced
TROPPI GATTI IN GIRO PER IL CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 5 giugno 2019.

Stalking nel condominio

accesso libero
AVVOCATO CONDANNATO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 giugno 2019, n. 24799.

Associazione a delinquere per l’avvocato che finalizza la sua attività professionale alla realizzazione del progetto criminoso (con annotazione di Valentina Spizzirri).

riservato advanced
PACTUM SCELERIS "A TEMPO"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 giugno 2019.

Associazione a delinquere del commercialista.

accesso libero
SU: L’AGGRAVANTE DEL FALSO IN ATTO PUBBLICO NON PUÒ ESSERE RITENUTA IN SENTENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 4 giugno 2019, n. 24906.

Se non è esplicitata la natura fidefacente, non può esserci la circostanza aggravante del reato di falso in atto pubblico.

riservato abbonati
INDEBITA PERCEZIONE DI EROGAZIONI A DANNO DELLO STATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 4 giugno 2019.

Sulla condotta di chi vende a neo maggiorenni beni diversi da quelli previsti dalla L. 28 dicembre 2015, n. 208 e riceve in pagamento i cd buoni cultura.

accesso libero
PROSPETTARE L’AUTOLESIONISMO SIGNIFICA PROSPETTARE UN MALE INGIUSTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 4 giugno 2019, n. 24877.

Minaccia una condotta autolesionistica per opporsi ad un atto dei carabinieri: è resistenza a p.u.

riservato abbonati
QUANDO SI RAVVISA UN’IDENTITÀ DEL DISEGNO CRIMINOSO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 3 giugno 2019.

L’identità del disegno criminoso rivela una generale propensione alla devianza.

riservato advanced
LEGITTIMO L’ESERCIZIO DELLO JUS EXCLUDENDI DEL COMODATARIO NEI CONFRONTI DEI TERZI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 31 maggio 2019.

Il comodatario ha l’uso esclusivo del bene per gli scopi determinati dal contratto o dalla natura della cosa.

riservato abbonati
IMMUNITÀ GIUDIZIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 31 maggio 2019.

Art. 598 cod.pen.: l’interesse tutelato è la libertà di difesa nella sua correlazione logica con la causa a prescindere dalla fondatezza dell’argomentazione.

riservato advanced
ANCHE NELL’IPOTESI DI USO INDEBITO DELLA COSA SUSSISTE IL REATO DI APPROPRIAZIONE INDEBITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 31 maggio 2019.

Sull’inversione del possesso nell’appropriazione indebita.

accesso libero
FURTO IN STUDIO LEGALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 31 maggio 2019, n. 24438.

Lo studio legale costituisce privata dimora?

accesso libero
NAUFRAGIO COLPOSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 30 maggio 2019, n. 27225.

Sussiste cooperazione colposa del timoniere con il comandante in caso di naufragio.

riservato advanced
FALSITÀ DELL’ASSEGNO CIRCOLARE NON TRASFERIBILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 30 maggio 2019.

Sulla depenalizzazione delle condotte di falsificazione degli assegni circolari non trasferibili.

riservato abbonati
FUGA STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 30 maggio 2019.

Sull’obbligo di fermarsi in caso di sinistro stradale.

accesso libero
LA FALSA FIRMA SU UN VERBALE DEI CARABINIERI NON INTEGRA UN FALSO INNOCUO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 29 maggio 2019, n. 23891.

Sul reato di falsità materiale ex art. 476 c.p.

accesso libero
CHI COLPISCE CON UNA PISTOLA IN ZONE VITALI RISPONDE DI TENTATO OMICIDIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 28 maggio 2019, n. 23506.

Sul discrimen tra tentato omicidio e lesioni personali.

riservato advanced
PECULATO D’USO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019.

Condannato un agente di polizia per aver usato l’auto di servizio per finalità personali.

riservato abbonati
ELUSIONE DEL PROVVEDIMENTO DEL GIUDICE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019.

La ratio sottesa all’art. 388 cod. pen. è l’esigenza costituzionale di effettività della giurisdizione.

riservato advanced
COSTITUZIONE DELL’EVASO IN CARCERE PRIMA DELLA CONDANNA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019.

Ai fini dell’attenuante ex art. 385 c.p., comma 4, rileva anche il consegnarsi a un’autorità che abbia l’obbligo di provvedere alla successiva traduzione in carcere.

accesso libero
IL REATO PRESUPPOSTO DI RICICLAGGIO COMMESSO ALL’ESTERO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019, n. 23190.



accesso libero
ARRUOLAMENTO PER FINALITÀ DI TERRORISMO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019, n. 23168.

Distinzione dalla partecipazione all’associazione terroristica e compatibilità con il principio di offensività

riservato abbonati
MINACCIA IL CONTROLLORE CHE GLI CHIEDE DI ESIBIRE IL BIGLIETTO DELL’AUTOBUS

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 maggio 2019.

Il controllore di un'azienda di trasporto urbano è un pubblico ufficiale.

riservato abbonati
COMPITI DEL COMMITTENTE “NON QUALIFICATO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 24 maggio 2019.

Quando il committente “non qualificato” ha il compito di mettere il prestatore di opera nella condizione di operare in sicurezza?

riservato advanced
SI FA NOMINARE EREDE UNIVERSALE APPROFITTANDO DELL’INCAPACITÀ ALTRUI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 24 maggio 2019.

Ai fini della circonvenzione rileva anche la redazione del testamento e del conferimento della qualità di erede.

riservato abbonati
DIFFAMAZIONE DEL GIORNALISTA CON IL MEZZO DELLA STAMPA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 23 maggio 2019.

Se è assolto l’autore dell’articolo, deve altresì escludersi la responsabilità penale del direttore.

accesso libero
OMESSE CURE AL CANE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 23 maggio 2019, n. 22579.

L'omessa cura di una malattia che determina il protrarsi della patologia configura la lesione rilevante per il delitto di maltrattamento di animali.

riservato advanced
ATTI VANDALICI A DANNO DI UNA FAMIGLIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 23 maggio 2019.

Ai fini dello stalking, i comportamenti dell'agente devono determinare un effetto destabilizzante.

riservato abbonati
ANCHE IL PROTRARSI DI UNA MALATTIA GIÀ PREESISTENTE CONFIGURA LE LESIONI DI CUI ALL’ART. 582 C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 23 maggio 2019.

Maltrattamento animali.

accesso libero
CHI MINACCIA NELLA CONVINZIONE DI FAR VALERE UN DIRITTO RISPONDE DI ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 22 maggio 2019, n. 22490.

Discrimen tra estorsione e esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

accesso libero
DISTURBO DELLA QUIETE PUBBLICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 maggio 2019, n. 22459.

Art. 659 c.p.: l’interesse tutelato è la pubblica quiete.

accesso libero
SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA E REATO CONTINUATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 22 maggio 2019, n. 22454.



accesso libero
MINACCIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 maggio 2019, n. 22467.



riservato advanced
DROGHE LEGGERE E RIDETERMINAZIONE DELLA PENA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 21 maggio 2019.

Sulla rideterminazione della pena alla luce dell’intervento della Corte Costituzionale in tema di stupefacenti.

accesso libero
IL REATO DI DIFFUSIONE ABUSIVA DI CODICI DI ACCESSO NON CONCORRE CON QUELLO DI ACCESSO ABUSIVO A SISTEMA INFORMATICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 20 maggio 2019, n. 21987.

Sui rapporti tra art. 615 ter e art. 615 quater c.p.

riservato abbonati
L’INDIGENZA PUÒ INTEGRARE LA SCRIMINANTE DELLO STATO DI NECESSITÀ?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 20 maggio 2019.

Gli istituti di assistenza sociale sono dei possibili rimedi alternativi alla commissione di delitti.

accesso libero
CONTRAFFATTA LA RELATA DI NOTIFICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 17 maggio 2019, n. 21748.

Nei delitti di falso il dolo è generico.

accesso libero
OFFESE IN SCRITTI E DISCORSI PRONUNCIATI DINANZI ALLE AUTORITÀ GIUDIZIARIE O AMMINISTRATIVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 17 maggio 2019, n. 21749.



riservato advanced
IL "SALUTO ROMANO" EVOCA L’IDEOLOGIA FASCISTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 16 maggio 2019.

Misure urgenti in materia di discriminazione razziale.

riservato abbonati
QUANDO LA APPROPRIAZIONE INDEBITA È PROCEDIBILE D’UFFICIO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 16 maggio 2019.

Sulla procedibilità dell’appropriazione indebita.

accesso libero
MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019, n. 21133.

Non è escluso il reato di maltrattamenti per chi agisce per seguire il modello maschilista del capo clan.

accesso libero
DIRITTO DI CRITICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019, n. 21145.

Non si applica il diritto di critica in caso di aggressioni gratuite volte a screditare l’avversario sul piano personale (con annotazione di Valentina Spizzirri).

riservato abbonati
FALSA PROCURA A MEZZO FAX

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019.

Commette falso materiale colui che invia, mediante fax, una falsa procura speciale per incasso somme?

riservato advanced
RICETTAZIONE DEL TRASPORTATORE DELLA MERCE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019.

Anche il trasportatore di merce di illecita provenienza commette ricettazione.

riservato abbonati
TENTATO FURTO DI 3 BOTTIGLIE DI LIQUORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019.

Sul giudizio di speciale tenuità del fatto.

accesso libero
RESPONSABILITÀ DEL DATORE DI LAVORO PER GLI INFORTUNI DERIVANTI DA PRASSI AZIENDALI INCAUTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019, n. 20833.



accesso libero
STUPEFACENTI: GIUDIZIO SUL GRADO DI OFFENSIVITÀ DELLA CONDOTTA DI SPACCIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 15 maggio 2019, n. 21159.



accesso libero
RAPPORTO TRA OMICIDIO AGGRAVATO E REATO DI ATTI PERSECUTORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 14 maggio 2019, n. 20786.

Il reato di atti persecutori non è assorbito dal reato di omicidio aggravato.

riservato advanced
LA LIBERTÀ SESSUALE È UN DIRITTO INVIOLABILE DELL'UOMO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 14 maggio 2019.

Nella violenza sessuale il consenso deve permanere durante tutto l'arco di tempo in cui sono compiuti gli atti sessuali.

accesso libero
SE NON C’È VERITÀ DEI FATTI E CONTINENZA LA CRITICA SFOCIA NELLA DIFFAMAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019, n. 20545.

Sulla scriminante del diritto di critica.

accesso libero
NON INTEGRA IL REATO DI VIOLENZA PRIVATA L’INSTALLAZIONE DI TELECAMERE SU STRADA PUBBLICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019, n. 20527.

Sugli elementi costitutivi del reato di violenza privata.

riservato abbonati
PATENTE FALSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019.

Falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri.

riservato advanced
ATTI PERSECUTORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019.

Alla pluralità di atti persecutori non corrisponde una pluralità di delitti da unificare sotto il vincolo della continuazione.

accesso libero
IL FAVOR REI DELLA CIRCOSTANZA AGGRAVANTE DELLA PLURALITÀ DEI FATTI DI BANCAROTTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019, n. 20532.



accesso libero
LE CONDIZIONI ECONOMICHE DELL’IMPUTATO NON RILEVANO AI FINI DELLA CONVERSIONE DELLA PENA DETENTIVA IN PECUNIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 maggio 2019, n. 20524.



riservato advanced
APPROPRIAZIONE INDEBITA DELLA DOCUMENTAZIONE CONTABILE E FISCALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 maggio 2019.

Scatta l’appropriazione indebita a carico del consulente fiscale che non restituisce la contabilità al cliente a fine mandato.

accesso libero
QUANDO SUSSISTE LA CALUNNIA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 10 maggio 2019, n. 20261.

Non sussiste calunnia se il reato attribuito all’innocente non corrisponde ad una ben determinata fattispecie legale di delitto o contravvenzione.

riservato advanced
OMESSA RESTITUZIONE DELLE AUTOVETTURE NOLEGGIATE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 maggio 2019.

Sull’omessa restituzione della cosa da parte del detentore al legittimo proprietario.

riservato abbonati
L’AMMINISTRATORE È TENUTO A CONSEGNARE LE SCRITTURE AL NUOVO AMMINISTRATORE SUBENTRANTE, IN CASO DI CESSAZIONE DALLA CARICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 9 maggio 2019.

Sull’obbligo giuridico di tenere e conservare le scritture contabili, gravante sull'amministratore.

accesso libero
RISPONDE DI VIOLENZA SESSUALE CHI TOCCA I GLUTEI DI UNA RAGAZZINA NON CONSENZIENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 9 maggio 2019, n. 19906.

Discrimen tra molestia sessuale e violenza sessuale.

riservato abbonati
PECULATO DI IMPOSTA DI SOGGIORNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 9 maggio 2019.

Sulla condotta del legale rappresentante di una struttura alberghiera che omette di riversare al comune le somme riscosse dai clienti a titolo di "imposta di soggiorno".

riservato advanced
NON SERVE LA FAMIGLIA FONDATA SUL MATRIMONIO PER I MALTRATTAMENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 9 maggio 2019.

L’art. 572 cod. pen. è applicabile anche alla convivenza abituale.

accesso libero
LA DIVULGAZIONE DI UNA RELAZIONE EXTRACONIUGALE SU UN GIORNALE LEDE LA REPUTAZIONE ALTRUI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 9 maggio 2019, n. 19959.



riservato advanced
MALTRATTAMENTI FRAMMEZZATI DA PERIODI DI QUIETE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 maggio 2019.

Sull’episodicità delle manifestazioni violente.

accesso libero
NON C’È APPROPRIAZIONE INDEBITA SE L’AMMINISTRATORE TRATTIENE SOMME RICEVUTE A TITOLO DI COMPENSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 7 maggio 2019, n. 19147.

Sulle somme ricevute dai debitori della società e trattenute a titolo di compenso per l'attività svolta quale amministratore.

riservato advanced
IL DELITTO DI ATTI PERSECUTORI È INTEGRATO ANCHE DA SINGOLE CONDOTTE REITERATE IN UN ARCO TEMPORALE RISTRETTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 7 maggio 2019.

Stalking.

accesso libero
CONCORSO DI PERSONE NEI REATI TRIBUTARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 7 maggio 2019, n. 19213.



accesso libero
VIOLENZA SESSUALE NELLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ MEDICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019, n. 18864.

Consenso informato nell’attività medico- chirurgica.

riservato abbonati
FURTO DI NOTTE IN STABILIMENTI SITI IN ZONA INDUSTRIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019.

Sull’aggravante della minorata difesa.

riservato advanced
FURTO IN ABITAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019.

Ai fini del furto in abitazione sussiste il nesso finalistico - e non un mero collegamento occasionale - fra l’ingresso nell’abitazione e l’impossessamento della cosa mobile.

accesso libero
ESPULSIONE DELLO STRANIERO: IL GIUSTIFICATO MOTIVO DELL’INOTTEMPERANZA ALL’ORDINE DI ALLONTANAMENTO DALL’ITALIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019, n. 18882.



accesso libero
ANCHE UN CONTATTO FUGACE INTEGRA IL TENTATIVO DI VIOLENZA SESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 6 maggio 2019, n. 18869.

Sul reato di tentata violenza sessuale.

accesso libero
ALLACCIO ABUSIVO ALLA RETE ELETTRICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 3 maggio 2019, n. 18329.

Le persone in stato di indigenza possono provvedere al soddisfacimento dei propri bisogni essenziali per mezzo degli istituti di assistenza sociale.

riservato abbonati
MANCATO AVVISTAMENTO DEL PEDONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 3 maggio 2019.

Sul principio informatore della circolazione.

accesso libero
“COLLUSIONE” NEL REATO DI TURBATA LIBERTÀ DEL PROCEDIMENTO DI SCELTA DEL CONTRAENTE E “UTILITÀ” NEL DELITTO DI CORRUZIONE PER UN ATTO CONTRARIO AI DOVERI D’UFFICIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 3 maggio 2019, n. 18577.



riservato abbonati
QUALE ILLECITO SI CONFIGURA QUANDO È MANOMESSO IL CRONOTACHIGRAFO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 2 maggio 2019.

È sottoposto a sanzione amministrativa il conducente che circola con il cronotachigrafo manomesso.

riservato advanced
ACCESSO ABUSIVO ALLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 2 maggio 2019.

Sulla condotta di chi entra nella posta altrui e modifica la password, rendendo inutilizzabile la casella di posta da parte del titolare.

riservato abbonati
FALSIFICAZIONE DEL DURC

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 2 maggio 2019.

Sulla falsità materiale in certificato amministrativo.

riservato advanced
15 MESSAGGI IN 75 GIORNI: SUSSISTONO LE MOLESTIE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 2 maggio 2019.

L’invio di alcuni sms in pochi giorni al fine di riattivare la relazione con l’ex non integra il reato di molestie.

accesso libero
QUANDO SI CONFIGURANO LA CONNIVENZA E IL CONCORSO PER IL CONVIVENTE CON IL DETENTORE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 2 maggio 2019, n. 18015.



riservato abbonati
RAVVEDIMENTO VOLONTARIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 30 aprile 2019.

Sulla circostanza attenuante dell’art. 62 c.p., n. 6.

accesso libero
CONTINUITÀ NORMATIVA TRA IL PREVIGENTE DELITTO DI MILLANTATO CREDITO E IL REATO DI TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 30 aprile 2019, n. 17980.



riservato abbonati
QUANDO I LATRATI DEI CANI DISTURBANO LA QUIETE PUBBLICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 30 aprile 2019.

Ai fini della condanna della padrona, non basta la lamentela di un solo condomino.

accesso libero
QUANDO SUSSISTE LA LIEVE ENTITÀ PER IL TRAFFICO DI STUPEFACENTI?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 29 aprile 2019, n. 17674.

Sull’attenuante di cui al D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309, art. 73, comma 5.

riservato advanced
COSA SI INTENDE PER STATO DI BISOGNO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 29 aprile 2019.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare.

accesso libero
IRRILEVANZA DEL RAPPORTO DI CONIUGIO AI FINI DELLA RESPONSABILITÀ DEL COMMITTENTE – CONIUGE NON COMPROPRIETARIO DELL’OPERA ABUSIVA REALIZZATA SU UN’AREA DI PROPRIETÀ DELLA MOGLIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 29 aprile 2019, n. 17736.



accesso libero
MALTRATTAMENTI DI PICCIONI UTILIZZATI COME ESCHE PER LA PESCA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 29 aprile 2019, n. 17691.



accesso libero
STUPEFACENTI: QUANDO SUSSISTE L’AGGRAVANTE DI CUI ALL’ART. 80, COMMA 2, D.P.R. 309/1990?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 29 aprile 2019, n. 17711.



accesso libero
REATI TRIBUTARI DICHIARATIVI O DI OMESSO VERSAMENTO: LE SANZIONI NON SONO PROFITTO DEL REATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 24 aprile 2019, n. 17535.



riservato advanced
VIOLENZA SESSUALE NEI CONFRONTI DI UNA RAGAZZA INFRAQUATTORDICENNE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 23 aprile 2019.

L'ignoranza o il dubbio dell'età della persona offesa scriminano solo se diligentemente valutati.

riservato advanced
TRUFFA A CONSUMAZIONE PROLUNGATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 23 aprile 2019.

Sulla decorrenza della prescrizione nel reato di truffa.

accesso libero
TRUFFA AGGRAVATA PER IL PUBBLICO DIPENDENTE CHE SI ASSENTA DAL LAVORO PER ESPLETARE L’ATTIVITÀ DI MEDICO DENTISTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 23 aprile 2019, n. 17423.



accesso libero
SANZIONI PIÙ PESANTI PER L’AUTOMOBILISTA UBRIACO CHE PROVOCA UN INCIDENTE STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 19 aprile 2019, n. 17183.

Sull’aggravante della guida in stato di ebbrezza.

riservato abbonati
COMPITI DEL COORDINATORE PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 19 aprile 2019.

Sulla responsabilità del coordinatore della sicurezza nei cantieri edili.

riservato advanced
QUANDO SI CONFIGURA IL TENTATIVO PUNIBILE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 19 aprile 2019.

Reato impossibile e tentativo.

riservato advanced
VENDITA DI PRODOTTI SCADUTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 18 aprile 2019.

Sulla cattiva conservazione delle sostanze alimentari.

riservato abbonati
"IL MIO INCUBO FINISCE QUI, ORA INIZIA IL VOSTRO, VI ROVINO, VOGLIO LA VOSTRA TESTA"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 18 aprile 2019.

Sulla prospettazione di un male ingiusto.

accesso libero
COMPRAVENDITA DI IMMOBILE OGGETTO DI PRECEDENTE PIGNORAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 17 aprile 2019, n. 16857.

Sulla mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice.

accesso libero
TRUFFA O INDEBITA PERCEZIONE DI EROGAZIONI PER L’INSEGNANTE CHE, NON AVENDO COMUNICATO LA CESSAZIONE DEL PROPRIO RAPPORTO DI LAVORO, CONTINUA A PERCEPIRE LO STIPENDIO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 17 aprile 2019, n. 16817.



accesso libero
DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA MEDIANTE USO DI FATTURE PER OPERAZIONI INESISTENTI CON RIFERIMENTO ALL’EVASIONE DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELL’IVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 17 aprile 2019, n. 16768.



accesso libero
LA REVOCA DELLA PATENTE È AUTOMATICA SOLO IN CASO DI EBBREZZA E DROGA

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 17 aprile 2019, n. 88.

Sulla illegittimità costituzionale dell’art. 222, comma 2, quarto periodo, del Codice della strada.

accesso libero
TRASPORTO SOVRAFFOLLATO PER 41 CANI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 17 aprile 2019, n. 16755.

Sul trasporto di animali in condizioni precarie.

riservato advanced
CONTINUAZIONE E PARTICOLARE TENUITÀ DEL FATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 16 aprile 2019.

È legittima la non punibilità ex art. 131 bis cod.pen. anche in presenza di più reati legati dal vincolo della continuazione.

accesso libero
RAPPORTO TRA IL DELITTO DI MALTRATTAMENTI E L’AGGRAVANTE DELL’ABUSO DI RELAZIONI DOMESTICHE E DI COABITAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 16 aprile 2019, n. 16576.



accesso libero
OMESSA DENUNCIA DI REATO DA PARTE DEL PUBBLICO UFFICIALE: NECESSARIO IL PREVIO ACCERTAMENTO DELLA CONSAPEVOLEZZA DELL’ESISTENZA DELLA NOTITIA CRIMINIS

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 16 aprile 2019, n. 16577.



accesso libero
IL DATORE DI LAVORO RISPONDE ANCHE DELL’INFORTUNIO CAUSATO DA COLPA DEL LAVORATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019, n. 16228.

Infortuni sul lavoro.

accesso libero
CIRCOSTANZE: OMISSIONE DEL GIUDIZIO DI BILANCIAMENTO E RIDETERMINAZIONE DELLA PENA DA PARTE DEL GIUDICE DI APPELLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019, n. 16354.



riservato abbonati
INGRESSO ABUSIVO IN UN SISTEMA INFORMATICO PROTETTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019.

Sul luogo di consumazione del reato di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico.

riservato abbonati
VA QUANTIFICATO L’APPORTO CAUSALE DELLA PERSONA OFFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019.

Sui reati colposi inerenti alla circolazione stradale.

accesso libero
AGGRAVANTE DELLA ESPOSIZIONE DELLA RES ALLA PUBBLICA FEDE: QUANDO SUSSISTE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019, n. 16353.

L’esposizione della cosa alla pubblica fede non è esclusa dalla presenza di una guardia giurata.

riservato advanced
COSA SI INTENDE PER ABNORMITÀ?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 aprile 2019.

La nozione di abnormità va ricondotta ad un comportamento imprudente del lavoratore autonomo ed estraneo alle mansioni affidategli.

accesso libero
TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019, n. 16056.

Ingiusto profitto: può consistere anche nel vantaggio conseguente dalla riduzione dei costi aziendali o nel rafforzamento di una posizione all'interno dell'azienda.

accesso libero
PRESCRIZIONE NEI REATI AD EVENTO DIFFERITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019, n. 16026.

Nei reati di evento ai fini della prescrizione si applica la norma più favorevole vigente al momento della condotta.

riservato advanced
QUANDO VA RICONOSCIUTO IL VINCOLO DELLA CONTINUAZIONE TRA REATI COMMESSI DA UN SOGGETTO MINORENNE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019.

Le condizioni sociali ed ambientali rilevano ai fini della programmazione delle condotte illecite commesse.

riservato abbonati
DISTINZIONE TRA LESIONE PERSONALE E TENTATO OMICIDIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019.

La linea di discrimen sta nel diverso atteggiamento psicologico dell’agente sia nella differente potenzialità dell’azione lesiva.

accesso libero
VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI ASSISTENZA FAMILIARE IN CASO DI SEPARAZIONE O DI SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019, n. 16138.



accesso libero
PUNISCE IL CANE CON SPRANGATE DI FERRO: SUSSISTONO I MALTRATTAMENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 12 aprile 2019, n. 16039.

Delle contravvenzioni concernenti la polizia dei costumi.

riservato abbonati
EVASIONE DAGLI ARRESTI DOMICILIARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 11 aprile 2019.

L’evaso deve consegnarsi in carcere per avere una riduzione di pena.

accesso libero
BANCAROTTA DOCUMENTALE: LA RESPONSABILITÀ DELL’AMMINISTRATORE IN CASO DI AVVICENDAMENTO NELLA GESTIONE DI UNA SOCIETÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 11 aprile 2019, n. 15988.



riservato advanced
BANCAROTTA FRAUDOLENTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 aprile 2019.

Sull’apporto dell’”extraneus" nella bancarotta fraudolenta.

riservato abbonati
ESERCIZIO ABUSIVO DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 aprile 2019.

Cosa si intende per investimento di natura finanziaria?

riservato advanced
PROVOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 aprile 2019.

La risposta deve essere adeguata alla gravità del fatto ingiusto.

accesso libero
CONCORSO FRA INTERMEDIAZIONE ILLEGALE DI MANODOPERA E DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA MEDIANTE USO DI FATTURE PER OPERAZIONI INESISTENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 aprile 2019, n. 15754.



accesso libero
ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO: ALLE SEZIONI UNITE LA QUESTIONE RIGUARDANTE L’ARTICOLAZIONE LOCALE DI UN SODALIZIO MAFIOSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - ORDINANZA 10 aprile 2019, n. 15768.



riservato abbonati
TRUFFA AI DANNI DELLA SOCIETÀ AUTOSTRADE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019.

Non paga il pedaggio autostradale, accodandosi ai mezzi in transito sulle piste Telepass.

riservato advanced
FALSO IN TESTAMENTO OLOGRAFO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019.

Il falso testamento non costituisce truffa.

accesso libero
SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019, n. 15578.



accesso libero
NE BIS IN IDEM: CONCRETA INDIVIDUAZIONE DELLA NATURA PENALE DI UNA SANZIONE DISCIPLINARE SULLA BASE DEI CRITERI ENGEL

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019, n. 15609.



riservato abbonati
CLONAZIONE DI CARTE DI CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019.

Captazione di comunicazioni informatiche idonee alla clonazione di carte.

riservato abbonati
PATROCINIO INFEDELE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 aprile 2019.

Elemento costitutivo del delitto di patrocinio infedele.

accesso libero
FRODE PROCESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 aprile 2019, n. 15327.

Sull’esimente ex art. 384 cod.pen.

riservato abbonati
LA MANCATA ESECUZIONE DOLOSA DI UN PROVVEDIMENTO DEL GIUDICE È REATO A CONSUMAZIONE ISTANTANEA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 aprile 2019.

Art. 388 cod. pen.: la permanenza dell’inadempimento rappresenta la protrazione degli effetti di un fenomeno già realizzato.

riservato advanced
OLTRAGGIO A DUE AGENTI DI POLIZIA PROVINCIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 8 aprile 2019.

Ai fini della configurabilità del reato di oltraggio di cui all’art. 341 bis c.p., è sufficiente che le espressioni offensive rivolte al pubblico ufficiale possano essere udite dai presenti.

accesso libero
FALSO IDEOLOGICO PER INDUZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 5 aprile 2019, n. 15011.

Risponde di falso del pubblico ufficiale chi, per ottenere permesso di costruire, attesta la falsa rappresentazione dei luoghi.

accesso libero
“FURBETTI DEL CARTELLINO” IN OSPEDALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 5 aprile 2019, n. 15046.

Timbrano ai tornelli e si allontanano dalla struttura ospedaliera: condannate per truffa.

accesso libero
OMESSO VERSAMENTO I.V.A. E ART. 131 BIS C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 5 aprile 2019, n. 15020.



accesso libero
INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE ATTE AD INTERCETTARE OD IMPEDIRE COMUNICAZIONI O CONVERSAZIONI TELEGRAFICHE O TELEFONICHE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 5 aprile 2019, n. 15071.



riservato advanced
INFORTUNIO MORTALE NEL CANTIERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 4 aprile 2019.

Sull’obbligo datoriale di vigilare sull’osservanza delle misure prevenzionistiche.

riservato advanced
PERCUOTE LA CONVIVENTE INCINTA E LA SEGREGA IN UNA STANZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 4 aprile 2019.

Non è configurabile il rapporto di specialità tra il delitto di maltrattamenti in famiglia e quello di sequestro di persona.

riservato abbonati
MALTRATTAMENTO DI ASINI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 aprile 2019.

Asino con difficoltà a deambulare per le unghie troppo lunghe.

accesso libero
ISTANZA DI RIPARAZIONE PER INGIUSTA DETENZIONE: IL TERMINE BIENNALE DECORRE DAL GIORNO DELLA LETTURA DEL DISPOSITIVO O DAL DEPOSITO DELLA MOTIVAZIONE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 4 aprile 2019, n. 14936.



accesso libero
LA MANCANZA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE PER L’AUMENTO DELLE UNITÀ IMMOBILIARI NON È PIÙ PENALMENTE SANZIONATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 aprile 2019, n. 14725.



riservato advanced
RAPINATORE E GAGLIOFFO È L’ESECUTORE TESTAMENTARIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 3 aprile 2019.

Sull’esercizio del diritto di critica e sui suoi limiti.

riservato advanced
MERCIFICAZIONE DELLA PERSONA UMANA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 3 aprile 2019.

Sul sequestro di persona a scopo di estorsione.

riservato advanced
VALANGA CAGIONATA DA UNO SCIATORE E UNO SNOWBOARDER

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 2 aprile 2019.

Sui delitti colposi di danno.

accesso libero
MINACCIA: VALUTAZIONE DELL’OFFENSIVITÀ IN CONCRETO DI UNA FRASE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 2 aprile 2019, n. 14373.



accesso libero
INCIDENTE MORTALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 2 aprile 2019, n. 14277.

Il mancato uso del casco da parte di un centauro non scagiona l’automobilista.

riservato abbonati
VOLUNTARY DISCLOSURE: NON SCATTA L'AUTORICICLAGGIO DAL FALSO CHE NON DETERMINA PROVENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019.

Autoriciclaggio: è necessario che dal reato presupposto derivi, in modo diretto, in capo al soggetto agente, un provento.

riservato advanced
SCIPPO FINITO IN TRAGEDIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019.

Morte o lesioni come conseguenza di altro delitto.

riservato abbonati
BACHECA DELLA SEGRETERIA COMUNALE IMBRATTATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019.

Elementi costitutivi del danneggiamento.

riservato advanced
VIOLENZA SESSUALE SULLA FIGLIA E PROCEDIBILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019.

La violenza sessuale commessa dal genitore è procedibile d’ufficio anche se la vittima è maggiorenne.

accesso libero
IL TRIBUTARISTA NON PUÒ OPPORRE IL SEGRETO PROFESSIONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019, n. 14082.



riservato advanced
NON BASTA RIENTRARE SPONTANEAMENTE AI DOMICILIARI PER ATTENUARE L’EVASIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 1 aprile 2019.

Sulla circostanza attenuante di cui all'art. 385, comma 4, cod. pen..

accesso libero
IMPIEGARE SOMME PROVENIENTI DA REATO IN GIOCO D’AZZARDO È ATTIVITÀ DI AUTORICICLAGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019, n. 13795.

Sul concetto di attività speculativa di cui all’art. 648 ter c.p.

accesso libero
C’È LEGITTIMA DIFESA PER IL COMMERCIANTE CHE COLPISCE IL LADRO SULL’USCIO DEL NEGOZIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019, n. 13851.

Sulla scriminante della legittima difesa putativa.

accesso libero
FALSO IDEOLOGICO IN CASO DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019, n. 13807.

È falso l’atto a contenuto valutativo/dispositivo che sia fondato su falsi dati di fatto (con annotazione di Valentina Spizzirri).

riservato abbonati
PESCE DECONGELATO/SURGELATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019.

Bisogna indicare sul menu se il pesce è surgelato.

riservato advanced
LA SPECIALE TENUITÀ DEL DANNO È APPLICABILE ANCHE AL DELITTO TENTATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019.

Tentato furto.

accesso libero
INAPPLICABILITÀ DELLA PARTICOLARE TENUITÀ DEL FATTO AL DELITTO PERMANENTE DI OCCUPAZIONE ABUSIVA DI IMMOBILE PUBBLICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 29 marzo 2019, n. 13765.



riservato advanced
OBBLIGHI DI ASSISTENZA IN CASO DI SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 28 marzo 2019.

Al coniuge separato va garantita anche l’assistenza materiale.

accesso libero
GIURISDIZIONE ALLO STATO DI BANDIERA SE IL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI È CONSUMATO IN ACQUE INTERNAZIONALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 28 marzo 2019, n. 13596.



riservato abbonati
LE BARCHE DOTATE DI CABINE, LETTI, CUCINE E WC SONO CONSIDERATE PRIVATA DIMORA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 28 marzo 2019.

Sulla nozione di privata dimora ai fini del reato ex art. 624 bis cod. pen.

accesso libero
NE BIS IN IDEM: RAPPORTO TRA PROCEDIMENTI TRIBUTARIO E PENALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 27 marzo 2019, n. 22033.



accesso libero
ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI PER L’EX MARITO CHE INTERROMPE ALL’EX MOGLIE L’EROGAZIONE DELL’ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 27 marzo 2019, n. 13407.



riservato abbonati
REATI FALLIMENTARI E SEQUESTRO PREVENTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 marzo 2019.

Ai fini del sequestro preventivo occorre un collegamento strumentale tra il reato e la cosa sequestrata.

riservato advanced
“PRIMA O POI TI AMMAZZO”!

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 marzo 2019.

La minaccia di morte non deve per forza essere circostanziata.

accesso libero
PIAZZA SAN CARLO, TORINO: SPRAY URTICANTE, FOLLA IN TUMULTO E DECESSO DI UNA DONNA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 26 marzo 2019, n. 13192.

Sulla qualificazione giuridica del fatto

accesso libero
OMESSO VERSAMENTO IVA: LE CONDIZIONI DI RILEVANZA DELLA CRISI DI LIQUIDITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 25 marzo 2019, n. 12906.



accesso libero
LADRO VAGABONDO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 25 marzo 2019, n. 12860.

Le ristrettezze economiche del mendicante integrano di per sé la scriminante dello stato di necessità?

accesso libero
ATTI SESSUALI CON MINORENNE: CASI DI INCOMPATIBILITÀ DELL’ATTENUANTE DELLA MINORE GRAVITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 25 marzo 2019, n. 12904.



riservato abbonati
FAVOREGGIAMENTO DELL’IMMIGRAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 22 marzo 2019.

Immigrazione.

riservato abbonati
FURTO CON STRAPPO AI DANNI DI UN’ANZIANA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 marzo 2019.

Sull’aggravante della minorata difesa.

riservato advanced
MINACCIA GRAVE: LA QUERELA È IRREVOCABILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 22 marzo 2019.

Atti persecutori ai danni dell’ex.

riservato abbonati
VENDITA DI PRODOTTI CONTRAFFATTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 21 marzo 2019.

La ricettazione e il commercio con segni falsi possono concorrere.

accesso libero
INFORTUNI SUL LAVORO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 20 marzo 2019, n. 12407.

Solo se la condotta del lavoratore genera un rischio eccentrico c’è interruzione del nesso causale.

accesso libero
PATROCINIO INFEDELE E PRESCRIZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 20 marzo 2019, n. 12361.

Quando inizia a decorrere la prescrizione nel reato di patrocinio infedele?

riservato advanced
BACIO SUL COLLO RUBATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 marzo 2019.

Condannata una donna per aver baciato sul collo un’altra donna.

accesso libero
LA PENALE RESPONSABILITÀ DEL GESTORE DI UN BLOG

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 20 marzo 2019, n. 12546.



riservato advanced
LA GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE PSICOFISICA VA DIMOSTRATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 20 marzo 2019.

Occorre dimostrare l’influenza sulle condizioni psico-fisiche della sostanza stupefacente durante la guida.

riservato abbonati
MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DELLA MOGLIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 19 marzo 2019.

Sull’elemento oggettivo e soggettivo del reato di maltrattamenti in famiglia.

riservato advanced
RESPONSABILITÀ PENALE DEI SINDACI PER IL REATO DI BANCAROTTA FRAUDOLENTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 19 marzo 2019.

Sulla bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione.

accesso libero
QUANDO È ESCLUSA LA PUNIBILITÀ DELLA COLTIVAZIONE DI DROGA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 19 marzo 2019, n. 12198.

Si esclude la punibilità della coltivazione di droga quando il giudice ne accerta la concreta inoffensività.

riservato advanced
SUBBUGLIO IN UN CONSIGLIO COMUNALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 19 marzo 2019.

Scatta il reato ex art. 340 cod. pen. per chi scatena la reazione della folla in una seduta del consiglio comunale.

riservato abbonati
SEQUESTRO DI PERSONA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 15 marzo 2019.

Il delitto di sequestro di persona non implica necessariamente che la condizione limitativa imposta alla libertà di movimento sia obiettivamente insuperabile.

accesso libero
ABUSO SESSUALE IN DANNO DI MINORI: CIRCOSTANZA AGGRAVANTE DELLA MINORATA DIFESA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 15 marzo 2019, n. 11509.



riservato advanced
È VALIDA LA QUERELA SPORTA IN PROPRIO DALLA MAMMA DI UN MINORE INFRAQUATTORDICENNE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 15 marzo 2019.

Sul diritto di querela dei minori di anni quattordici.

accesso libero
IL CONVIVENTE CHE AIUTA IL FRATELLO DELLA COMPAGNA EVASO DAL CARCERE NON RISPONDE DI FAVOREGGIAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 14 marzo 2019, n. 11476.

Sulla rilevanza della convivenza more uxorio per la scusante ex art. 384 c.p.

accesso libero
LA GENERICA INDICAZIONE DI UN IMPEDIMENTO PER MOTIVI DI LAVORO NON GIUSTIFICA IL RINVIO DELL’UDIENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 14 marzo 2019, n. 11460.



accesso libero
STALKING: INTEGRANO IL REATO ANCHE DUE SOLE CONDOTTE ILLECITE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 14 marzo 2019, n. 11450.



accesso libero
L’INAMMISSIBILITÀ DEL RICORSO PER SOPRAVVENUTA CARENZA DI INTERESSE NON COMPORTA IL PAGAMENTO DELLE SPESE PROCESSUALI E DELLA SANZIONE PECUNIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019, n. 10963.



riservato abbonati
MUSICA E RUMORI DIFFUSI DAL BAR

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019.

Locale diffonde musica ad alto volume ed in ore notturne: condannata la proprietaria.

riservato abbonati
DICHIARAZIONE DI INCENSURATEZZA FALSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019.

Non è di per sé punibile chi attesti falsamente, nell'autocertificazione, di non aver riportato condanne.

riservato advanced
DELEGA LA TIMBRATURA DEL PROPRIO “CARTELLINO” A TERZI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019.

Sull’obbligo di timbratura del cartellino elettronico.

riservato advanced
VIOLENZA SESSUALE: NON È NECESSARIO CHE LA CONDOTTA SIA FINALIZZATA AL SODDISFACIMENTO DEL PIACERE SESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019.

Elemento soggettivo della violenza sessuale.

accesso libero
FURTO AGGRAVATO PER CHI SOTTRAE RILEVANTE QUANTITÀ DI SABBIA DAL LIDO DEL MARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019, n. 11158.



accesso libero
VALUTAZIONE DELL’INADEGUATEZZA DEGLI ARRESTI DOMICILIARI RISPETTO ALLA CUSTODIA IN CARCERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 13 marzo 2019, n. 10947.



accesso libero
FURTO DI AGNELLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 12 marzo 2019, n. 10837.

Rubare un agnello non cagiona un danno tenue.

accesso libero
DASPO: ANCHE LE PARTITE DI CALCIO DELLE FORMAZIONI GIOVANILI COSTITUISCONO “MANIFESTAZIONI SPORTIVE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 12 marzo 2019, n. 10795.



accesso libero
È RESPONSABILE DI OMICIDIO COLPOSO LA PROPRIETARIA DI UN ALBERO SECOLARE CONTRO CUI HA IMPATTATO L’AUTO DELLA VITTIMA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 12 marzo 2019, n. 10850.



accesso libero
FURTO NELLA CANONICA E NEI LOCALI ADIACENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 11 marzo 2019, n. 10638.

Escluso il reato ex art. 624 bis c.p. nell'ipotesi in cui i beni sottratti si trovino all'interno della chiesa in senso proprio intesa.

riservato advanced
EDIFICIO PERICOLANTE: ALLA SUA CONSERVAZIONE SONO OBBLIGATI I CHIAMATI ALL’EREDITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 11 marzo 2019.

Sull’omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina.

riservato abbonati
DIFFAMAZIONE NEL CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 8 marzo 2019.

Non vuole pagare le spese condominiali: legittima la lettera della condomina se le espressioni utilizzate non esorbitano nei toni.

riservato advanced
ELEMENTI COSTITUTIVI DELLA VIOLENZA PRIVATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 8 marzo 2019.

Sono penalmente irrilevanti i comportamenti che, pur costituendo violazioni di regole deontologiche, etiche o sociali, si rivelino inidonei a limitarne la libertà di movimento.

riservato abbonati
I MALTRATTAMENTI SONO CONFIGURABILI ANCHE AL DI FUORI DEL MATRIMONIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 8 marzo 2019.

Sui soggetti passivi dei maltrattamenti in famiglia.

riservato advanced
RIMOZIONE DELLA PLACCA ANTITACCHEGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 8 marzo 2019.

Sussiste l’aggravante della violenza sulle cose in caso di manomissione della placca magnetica antitaccheggio.

accesso libero
STUPEFACENTI: PER I FATTI NON LIEVI VIENE RIMODULATA LA PENA MINIMA EDITTALE DA 8 A 6 ANNI

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 8 marzo 2019, n. 40.

La Consulta ritiene sproporzionata la pena minima di 8 anni per i reati non lievi in materia di stupefacenti.

accesso libero
LA CONSAPEVOLE FALSA ATTESTAZIONE DI PATERNITÀ ALL’UFFICIALE DI STATO CIVILE INTEGRA IL REATO DI CUI ALL’ART. 495 C.P.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 8 marzo 2019, n. 10369.



accesso libero
IL GIUDICE INVESTITO DELLA RICHIESTA DI PATTEGGIAMENTO NON PUÒ RILEVARE LA MANCANZA DELL’AVVISO ALL’IMPUTATO DELLA FACOLTÀ DI FARSI ASSISTERE DA UN DIFENSORE PRIMA DELL’ALCOOLTEST

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 7 marzo 2019, n. 10081.



accesso libero
SUSSISTE L’AGGRAVANTE DELLA MINORATA DIFESA ANCHE SE IL FURTO È COMMESSO ALLA PRESENZA DELLA VIDEOCAMERA A CIRCUITO CHIUSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 7 marzo 2019, n. 10060.



accesso libero
MINACCIATO DI ESSERE RIDOTTO SU UNA SEDIA A ROTELLE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 marzo 2019, n. 9853.

La prospettiva di essere ridotto su una sedia a rotelle è causa di patema al massimo grado.

accesso libero
RESPONSABILITÀ DELL’AMMINISTRATORE DI DIRITTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 marzo 2019, n. 9856.



accesso libero
QUANDO NON SUSSISTE L’OBBLIGO DI NOTIFICARE ALLA PERSONA OFFESA LA RICHIESTA DI MODIFICAZIONE O SOSTITUZIONE DELLA MISURA CAUTELARE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 6 marzo 2019, n. 9872.



accesso libero
DISCRIMEN TRA INTERRUZIONE COLPOSA DELLA GRAVIDANZA E OMICIDIO COLPOSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 5 marzo 2019, n. 9447.

Il criterio distintivo è segnato dall'inizio del travaglio.

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ DEL CUSTODE PER IL DETERIORAMENTO DELLA COSA IN SEQUESTRO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 5 marzo 2019.

Sulla violazione colposa di doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro.

riservato advanced
OMICIDIO STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 5 marzo 2019.

Ai fini del reato di omicidio stradale occorre che l’evento sia evitabile dall’agente con l’adozione di regole cautelari idonee.

riservato advanced
22 CANI IN CASA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 5 marzo 2019.

I latrati dei cani disturbano i vicini.

riservato advanced
DISCRIMEN TRA ESTORSIONE E ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 4 marzo 2019.

È l’elemento psicologico il carattere distintivo tra i reati ex artt. 393 e 629 c.p..

riservato abbonati
FORMICHE NELLE BEVANDE DEL DISTRIBUTORE AUTOMATICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 marzo 2019.

Sul reato di detenzione per la vendita di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione.

riservato advanced
DEFINISCE I SUPERIORI DEGLI “PSICOPATICI IN DIVISA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 4 marzo 2019.

Militare condannato per diffamazione.

riservato abbonati
NON CORRISPONDE L’ASSEGNO MENSILE E NON PAGA LE UTENZE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 4 marzo 2019.

L’incapacità economica dell’obbligato deve essere assoluta.

riservato advanced
INADEMPIMENTO DELL'OBBLIGO DI CORRESPONSIONE DELL'ASSEGNO DIVORZILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 1 marzo 2019.

Elemento materiale del delitto previsto dalla L. 1° dicembre 1970, n. 898, art. 12 sexies.

riservato advanced
AVERE UNA FIGLIA DI POCHI ANNI NON DÀ DIRITTO AD AVERE UNA CASA POPOLARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 1 marzo 2019.

Occupazione abusiva di casa popolare.

accesso libero
AUTORICICLAGGIO DI SOMME OGGETTO DI DISTRAZIONE FALLIMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 1 marzo 2019, n. 8851.

Autoriciclaggio: occorre un quid pluris che denoti l’attitudine dissimulatoria della condotta.