Giu Diritti di credito analoghi per oggetto e titolo.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 25 maggio 2021 N. 14143
Massima
Le domande relative a diritto di credito, analoghi per oggetto e titolo, che si inscrivano nell’ambito di una relazione unitaria tra le parti, non possono essere avanzate in giudizi diversi a pena di improponibilità della domanda e ferma la possibilità di sua riproposizione in cumulo oggettivo ex art. 104 c.p.c. con tutte le altre domande, salvo che l’attore, secondo un accertamento che compete al giudice di merito, abbia un interesse oggettivo ad azionare in giudizio solo uno ovvero alcuni dei crediti sorti nell’ambito della medesimo e unitario rapporto giuridico.

Testo della sentenza
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 25 maggio 2021 N. 14143