Giu Reddito di cittadinanza - Omessa comunicazione del sopravvenuto stato di detenzione di un familiare - è reato
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - 14 gennaio 2022 N. 1351
Massima
La Terza sezione penale ha affermato che integra il delitto di cui all'art. 7, d.l. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, l'omessa comunicazione del sopravvenuto stato di detenzione di un familiare (nella specie, un figlio), quale causa di riduzione del beneficio del c.d. reddito di cittadinanza perché incidente sulla composizione del nucleo familiare, parametro della scala di equivalenza per il calcolo della prestazione economica.

Testo della sentenza
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - 14 gennaio 2022 N. 1351

In allegato il testo integrale della sentenza