Riservato Advanced
Vendita di aspirapolveri
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 15 giugno 2021 N. 23101 Discrimen tra frode in commercio e truffa contrattuale
Accesso Libero
Stato di necessità e crisi di astinenza
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 11 giugno 2021 N. 23130 Tossicodipendente ruba per acquistare droga: non sussiste lo stato di necessità
Accesso Libero
Causa di esclusione della punibilità ex art. 649 c.p.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 10 giugno 2021 N. 23060 Se il coniuge è morto non è configurabile la causa di non punibilità per affinità tra autore e vittima del reato.
Riservato Abbonati
Truffa dei promotori finanziari
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 giugno 2021 N. 22957 Vendita di prodotti di borsa senza alcuna informazione dei rischi.
Riservato Advanced
Attenuante speciale ex art. 589-bis, comma 7, c.p.
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 09 giugno 2021 N. 22768 L’attenuante di cui all'art. 589-bis c.p., comma 7, non si applica al delitto di cui all'art. 586 c.p..
Riservato Abbonati
Furto al supermercato
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 09 giugno 2021 N. 22767 Giudizio sulla tenuità
Riservato Abbonati
Elemento soggettivo nella diffamazione
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 09 giugno 2021 N. 22777 Dolo generico.
Accesso Libero
Responsabilità degli enti
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 08 giugno 2021 N. 22256 Il requisito del vantaggio è ravvisabile anche in relazione a una trasgressione isolata
Riservato Advanced
Guida in stato di alterazione per uso di droghe
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 08 giugno 2021 N. 22268 Ai fini del reato occorre accertare uno stato di coscienza modificato dall’assunzione di droghe.
Accesso Libero
Patrocinio infedele e perdita di chance
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 07 giugno 2021 N. 22239 Avvocato condannato per aver redatto un ricorso per cassazione, pur non essendo iscritto all’apposito albo.
Riservato Advanced
Condannata insegnante violenta
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 07 giugno 2021 N. 22241 L’uso sistematico della violenza, quale ordinario trattamento del minore, integra i maltrattamenti.
Accesso Libero
Il furto in abitazione non è incostituzionale
CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 07 giugno 2021 N. 117 Sulla legittimità costituzionale dell’art. 624 bis cod.pen.
Riservato Abbonati
Offese e minacce durante la convivenza
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 07 giugno 2021 N. 22248 I maltrattamenti sussistono anche se la convivenza è di breve durata.
Riservato Abbonati
Evasione dagli arresti domiciliari
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 04 giugno 2021 N. 22085 Il malfunzionamento del citofono non è una giustificazione.
Riservato Abbonati
Finanziamenti ex L. 5 giugno 2020 n. 40 e reato di malversazione a danno dello Stato
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 04 giugno 2021 N. 22119 La Cassazione esclude la sussunzione nel reato ex art. 316bis c.p. della condotta volta a distrarre le somme ottenute attraverso il ricorso alla procedura prevista dal "D.L. liquidità".
Riservato Advanced
Le telefonate mute recano molestia
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 03 giugno 2021 N. 21855 Il reato di molestia consiste in un modo di agire pressante e indiscreto, che interferisce nella sfera privata altrui.
Riservato Abbonati
Bancarotta fraudolenta
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 03 giugno 2021 N. 21712 La bancarotta riguarda l’occultamento o la distrazione del bene.
Accesso Libero
Ricettazione
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE - SENTENZA 01 giugno 2021 N. 21526 Se c’è la consapevolezza della provenienza illecita del bene ricevuto si configura la ricettazione.
Riservato Advanced
Individuazione del datore di lavoro
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 01 giugno 2021 N. 21522 Chi è il datore di lavoro nelle società di capitali?
Riservato Abbonati
Responsabilità del medico competente
CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 01 giugno 2021 N. 21521 Quando la malattia contratta dal lavoratore è da attribuirsi al medico competente?